Politica / Regione

Commenta Stampa

Sagliocco: “Necessarie soluzioni condivise ai problemi, ecco perchè ho convocato audizione”


Sagliocco: “Necessarie soluzioni condivise ai problemi, ecco perchè ho convocato audizione”
18/09/2009, 14:09


Il Presidente della Commissione Consiliare Speciale di Controllo delle Attività della Regione e degli Enti Collegati e dell’Utilizzo dei Fondi, Giuseppe Sagliocco, ha convocato per martedì prossimo in audizione l’assessore regionale alla Sanità, il Commissario Straordinario del’Asl casertana ed i sindaci di Aversa , Capua, Caserta, Maddaloni, Marcianise, Piedimonte Matese, S.Maria Capua Vetere, Sessa Aurunca, Teano e S. Felice a Cancello. L’audizione verterà sulle problematiche relative alla rete ospedaliera casertana e su quelle determinate dalla sospensione dell’accreditamento delle strutture sanitarie private del Casertano.
“Si tratta di un atto dovuto – ha spiegato Sagliocco – atteso il grave stato confusionale in cui versa la Sanità in generale e quella casertana in particolare. Laddove, cioè, i provvedimenti in itinere, relativi all’attività di ristrutturazione della rete ospedaliera pubblica e privata, sembrerebbero potersi tradurre in una condizione di grave disagio per gli operatori, per gli imprenditori e, soprattutto per l’utenza.
Se da un lato, infatti, la riorganizzazione della rete ospedaliera, così come concepita, rischia di negare ai cittadini importanti servizi essenziali e di ridurne drasticamente i relativi livelli di assistenza, dall’altro, le procedure di sospensione degli accreditamenti delle strutture private che operano in regime di accreditamento provvisorio e che hanno avviato, tra mille difficoltà e impedimenti, importanti lavori di adeguamento e ristrutturazione, hanno finito per mettere a serio rischio l’attività imprenditoriale e sanitaria di importanti realtà territoriali. Questioni, queste, sulle quali è necessario fare estrema chiarezza per trovare soluzioni condivise nell’interesse generale”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©