Politica / Parlamento

Commenta Stampa

SALARI DEI PARLAMENTARI: CHI LI DECIDE?


SALARI DEI PARLAMENTARI: CHI LI DECIDE?
15/09/2008, 10:09

Qualcuno si è mai posto l'interrogativo: ma chi decide quanto devono guadagnare i parlamentari? Se andiamo a guardare la legge, lo stipendio base di un parlamentare (quindi esclusi i numerosissimi benefits che sono compresi) è commisurato a quello del Presidente della Corte di Cassazione, ufficialmente perchè in questo modo non può succedere che i parlamentari possano aumentarsi lo stipendio senza controllo. Ma a decidere lo stipendio del Presidente della Cassazione è la Commissione Giustizia di Camera e Senato, riunita in sessione comune. E quindi, come si vede, sono i parlamentari stessi che decidono i loro stipendi. E - attenzione - decidono nel chiuso di una commissione, quindi senza dare alcuna pubblicità alla loro decisione. Così come, sempre in commissione, vengono decise le modifiche ai benefits, come per esempio la diaria per le presenze in aula (come se un operaio venisse pagato se si presenta al lavoro, ndr); oppure l'aumento delle somme destinate ai portaborse, che in genere vengono pagati quattro lire ed in nero, mentre i parlamentari ricevono fino a quasi 2000 euro al mese per ogni portaborse, col massimo di 4 portaborse per ogni parlamentare. E così via, l'elenco è lunghissimo e comprende sia benefici fissi (aerei e treni gratis, pranzi e cene al ristorante della Camera di appartenenza a prezzi scontatissimi e così via) sia quelli variabili (i parlamentari hanno una certa cifra per l'affitto dell'abitazione a Roma, per esempio, anche se abitano stesso in città). Bella vita gli facciamo fare con i nostri soldi, vero? E magari in cambio di saporiti pisolini, come vediamo nella foto qui accanto.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©