Politica / Politica

Commenta Stampa

Forse i due si incontreranno domani in via Bellerio

Salta l’incontro Bossi-Maroni. Nei guai anche Calderoli

Si faceva pagare la residenza romana dal partito

Salta l’incontro Bossi-Maroni. Nei guai anche Calderoli
19/04/2012, 20:04

MILANO - Continuano ad approfondirsi le indagini sull'uso dei soldi del rimborso elettorale della Lega Nord. I magistrati hanno scoperto che venivano utilizzati anche per pagare l'affitto della casa romana di Roberto Calderoli, 2200 euro al mese per un appartamento sul Gianicolo. Una notizia che è stata anche confermata dal proprietario dell'immobile. Il senatore leghista invece smentisce e dice che su di lui gettano fango, dato che lui versa 3000 euro al mese al partito. Ma i magistrati stanno appurando la veridicità di altri pagamenti, fatti sempre con i soldi del partito, per spese private del politico leghista.
Non bastasse questo, ci sono forti malumori anche tra gli stessi leghisti. Come ha dimostrato l'uscita di Gianluca Pini, in una intervista a La7, che ha attaccato Marco Reguzzoni - pur senza nominarlo - dicendo: "Quando scopro che il mio ex capogruppo ha speso in un anno 90mila euro con la carta di credito del gruppo qualcuno mi deve giustificare come cavolo son stati spesi". Quando è arrivato in Transatlantico, alla Camera, Pini è stato affrontato dall'attuale capogruppo, Gianpaolo Dozzo che gli ha detto: "Ma che hai fatto?". Poi i due si sono allontanati e hanno discusso prima in un angolo del Transatlantico e poi all'esterno di Montecitorio e alla fine hanno detto che era tutto a posto.

SALTA L’INCONTRO CHIARIFICATORE BOSSI-MARONI
È saltato il faccia a faccia chiarificatore tra Umberto Bossi e Roberto Maroni. Questo si sarebbe dovuto svolgere nel pomeriggio in via Bellerio e avrebbe dovuto portare a un chiarimento diretto tra i due, sul presunto dossier confezionato all’interno della Lega contro l’ex ministro dell’Interno e di cui, secondo la ricostruzione dell’ex tesoriere Francesco Belsito, l’ex segretario sarebbe stato a conoscenza. Non sono chiare le ragioni dell’annullamento dell’incontro, ma di sicuro nella sede del movimento si è visto il senatur, raggiunto poco dopo da Roberto Calderoli, mentre di Maroni non si è vista neppure l’ombra. A quanto pare, i due potrebbero incontrarsi domani pomeriggio in sede. Di sicuro c’è un’altra cosa: Maroni e Bossi non saranno insieme a Borgomanero, nel novarese, per sostenere il candidato sindaco locale, come previsto in precedenza. Maroni, infatti, aveva annunciato la sua presenza e ha confermato l’impegno, Bossi, invece, ha annunciato che sarà altrove.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli e Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©