Politica / Politica

Commenta Stampa

C'è il sì del consiglio alla proposta di legge

Salva-Eavbus, c’è l’ok della Regione


.

Salva-Eavbus, c’è l’ok della Regione
01/12/2012, 12:14

NAPOLI - Passa la legge Salva-Eavbus in consiglio regionale. L’assise di Palazzo Santa Lucia, con 30 voti a favore e 20 contrari, ha votato il testo che evita il rischio disoccupazione ai dipendenti della società su gomma dichiarata fallita dal tribunale di Napoli a metà novembre, stiamo parlando di circa 1.300 unità. La proposta di legge è stata presentata da Gennaro Salvatore, capogruppo di “Caldoro Presidente” e da Gennaro Nocera, capogruppo reggente del Pdl. Il testo prevede lo stanziamento di risorse fino a 10 milioni che serviranno per l'esercizio nei prossimi 60 giorni, risorse da reperire nel capitolo di Bilancio dedicato ai trasporti.

Tocca ora al Gruppo Eav, holding dei trasporti di cui fa parte Eavbus, che entro dieci giorni dall’entrata in vigore della legge dovrà presentare un piano industriale alla giunta regionale che poi dovrà valutare e approvare il documento. Il piano dovrà contenere le previsioni di misure di recupero della piena efficienza dei mezzi che occorrono per garantire il servizio, adeguate forme di riduzione dei costi di gestione aziendale e contenimento degli oneri del lavoro, anche attraverso il ricorso a «strumenti di sostegno ai lavoratori.

A votare a favore la maggioranza di centrodestra, nonostante le assenze registrate tra i banchi. Contraria l'opposizione a cui si è aggiunta per il voto sfavorevole anche l'Udeur.

Soddisfazione è stata espressa dall’assessore regionale al ramo, Sergio Vetrella: “L'approvazione della legge per il salvataggio dell'Eavbus, base fondamentale per avviare un percorso concreto di risanamento dell'azienda, consentirà il progressivo ritorno alla normalità dei servizi di trasporto su gomma e la tutela degli utenti e dei lavoratori e delle loro famiglie”. E ne approfitta Vetrella per lanciare frecciatine a quell’opposizione, che ritiene poco sensibile anche su questioni delicate: “Alcuni rappresentanti dell'opposizione, invece di sostenere l'unico piano serio di rilancio di una società che le giunte da loro guidate hanno gravato di un fardello di milioni di debito sulle spalle, non hanno perso occasione  - accusa l’assessore -  di lanciare accuse pretestuose e ingiustificate a chi da due anni sta lavorando giorno e notte per rimediare ai guasti del passato”. 

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©