Politica / Regione

Commenta Stampa

Salvatore (Nuovo Psi): serve un patto politico bipartizan


Salvatore (Nuovo Psi): serve un patto politico bipartizan
31/05/2010, 21:05

“La difficile realtà ereditata in Campania impone un’assunzione di responsabilità collettiva. Per questo, è necessario un patto politico a cui aderiscano tutte le forze realmente riformiste presenti in consiglio regionale, a prescindere dalla loro collocazione politica”. La proposta arriva dal consigliere regionale Nuovo Psi, Gennaro Salvatore, a capo del gruppo “Caldoro presidente”. “Fino a ieri-spiega Salvatore- l’Ente regione è stata un’autentica fabbrica di ammortizzatori sociali. Questa logica assistenzialista finalizzata, a voler essere generosi, a governare le tensioni sociali, si è rivelata fallimentare sotto ogni punto di vista, contribuendo a determinare lo sforamento del patto di stabilità, che ricade oggi su tutti i cittadini della nostra Regione, giustamente considerata alla stessa stregua della Grecia. La congiuntura economica internazionale e la manovra del Governo comportano una riduzione dei trasferimenti anche per prestigiosi centri culturali, quali l’Anton Dohrn o l’Istituto di studi filosofici, quello di studi storici o il Cira. La Regione- conclude Salvatore- potrà arginare gli effetti di scelte difficili, ma inevitabili, soltanto attraverso una vera e propria rivoluzione culturale, ridisegnando la scala dei valori e delle priorità, restituendo finalmente alla meritocrazia ed allo sviluppo un ruolo di primo piano. La naturale conseguenza sarà recuperare i fondi utilizzati fino ad oggi per scelte assistenziali e investirli in progetti che creino occupazione e sviluppo reali”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©