Politica / Parlamento

Commenta Stampa

"Nessuna fine per il Pdl, il Pd pensi al proprie difficoltà"

Salvatore (Nuovo Psi):"Viespoli dia il buon esempio e si dimetta"


Salvatore (Nuovo Psi):'Viespoli dia il buon esempio e si dimetta'
31/07/2010, 09:07

NAPOLI - "Fini sbaglia e deve dimettersi. Non perché glielo chiede Berlusconi ma perché nell’ultimo anno e mezzo ha agito da soggetto politico e non da soggetto di garanzia super partes della Camera così come prescritto dalla Costituzione”.

Ad affermarlo è il segretario regionale del Nuovo Psi, presidente del Gruppo “Caldoro Presidente” del Consiglio Regionale della Campania, Gennaro Salvatore per il quale “anche nel governo Berlusconi tutti coloro che ne condividono le scelte politiche, ministri e sottosegretari, dovrebbero avere la sensibilità istituzionale di dimettersi. In questo senso auspico che il sottosegretario Pasquale Viespoli, del quale ho sempre apprezzato coerenza e sensibilità politica, sappia dare quel buon esempio che deve valere per tutti, anche e soprattutto in Campania. Per fare chiarezza e per consentire al nostro schieramento di rilanciare in maniera inattaccabile ed incensurabile l’azione politica, la forte spinta al rinnovamento. Anche perché l’alternativa è solo e soltanto una brutta riedizione della doppia morale di quei comunisti che predicavano bene, si fa per dire, e razzolavano male”.

A quanti nel centrosinistra ritengono che questa vicenda segni il capolinea per il Pdl - conclude Salvatore - suggerirei di preoccuparsi decisamente di più e meglio delle difficoltà del proprio partito e della propria coalizione. Difficoltà che sono assolutamente più problematiche di quelle dello schieramento moderato, riformista e liberale del presidente Berlusconi”.



Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©