Politica / Regione

Commenta Stampa

Campania

Salvatore, violenza misura cambiamento Caldoro


Salvatore, violenza misura cambiamento Caldoro
12/01/2011, 16:01


NAPOLI - "La violenza registrata in questi mesi a Napoli è il termometro che misura la profondità del cambiamento intrapreso dalla Giunta Caldoro, con il quale viene definitivamente archiviata una politica di sussidi e assistenza, in favore di misure strutturali finalizzate a risultati duraturi, non più a palliativi o a soluzioni tampone, che hanno fatto della disoccupazione un problema endemico per Napoli e la Campania". Così Gennaro Salvatore, capogruppo di 'Caldoro presidente' in consiglio regionale. "E' all'interno di questo scenario - aggiunge - che i disoccupati, sia pure organizzati, devono trovare risposte alle loro richieste occupazionali, accettando la logica dell'impegno e del merito. Episodi di intimidazione e violenza che, in più di un'occasione, avrebbero potuto degenerare, non devono essere sottovalutati. Le aggressioni e le minacce all'assessore Nappi, che interpreta perfettamente il rinnovamento voluto dal presidente Caldoro, non possono essere tollerate - conclude Salvatore - così come i disagi continui di cittadini, vittime incolpevoli di gruppi organizzati, con l'unico obiettivo di tenere in scacco l'intera città e di tentare, così, di ricattare le Istituzioni".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©