Politica / Regione

Commenta Stampa

Salvatore(PSI): “Università del caffè sia dei campani”


Salvatore(PSI): “Università del caffè sia dei campani”
19/03/2010, 15:03

NAPOLI - “Stamani, sorseggiando un caffè e ripensando al pesante processo di desertificazione del tessuto imprenditoriale che Napoli e la Campania hanno subito con questo centrosinistra che ha mandato gambe al’aria la Cirio, il Banco Napoli, Capodichino e tant’altro, ho pensato al rischio che corre l’imprenditoria di una delle tradizioni napoletane: quella del caffè. Un rischio al quale Bassolino, proponendo l’Università del caffè, ci ha esposto decidendo di affidare tutto in mano al triestino Illy. Bravissimo imprenditore, per carità, ma in cerca, evidentemente, di nuove piazze. Mi sono chiesto: davvero è necessario che venga qualcuno a Napoli, dove abbiamo tantissimi imprenditori che lavorano il caffè nel segno della migliore qualità possibile, a insegnarci qualcosa?”
Così il Segretario regionale del Nuovo Psi, Gennaro Salvatore, Capolista della Lista ‘Per Caldoro Presidente’ (quella con il simbolo del garofano) per il quale “non mi riesce difficile immaginare i tanti lavoratori della Passalacqua o della Kimbo, i primi che mi vengono in mente, di fronte a questa proposta che la dice tutta sul meridionalismo di certa sinistra che ha ancora il coraggio di riproporsi”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©