Politica / Regione

Commenta Stampa

Sanità: Idv, per la diagnostica grave criticità in Campania


Sanità: Idv, per la diagnostica grave criticità in Campania
07/12/2010, 11:12


NAPOLI - "Il decreto n. 55 del 2010 sulla riorganizzazione della rete dei laboratori di diagnostica, inserita nel piano sanitario di rientro regionale, prevede la chiusura della maggiore parte dei laboratori distrettuali e l'istituzione di soli centri prelievo con una situazione di grave criticità per l'utenza". Ad affermarlo, in una nota congiunta, sono l'on. Nello Formisano (Idv), segretario regionale campano di Italia dei Valori e Filiberto Molese, responsabile cittadino di Napoli del dipartimento Sanità del partito. "Due esempi su tutti riguardano i distretti sanitari di base 25 e 27, ubicati in zone strategiche della città come Fuorigrotta e il Vomero, facilmente raggiungibili con i mezzi pubblici, la cui chiusura lascerà i cittadini sprovvisti di ambulatori pubblici, specializzati nel monitoraggio dei pazienti che necessitano di assistenza continua", aggiungono Formisano e Molese. "Dove andrà a confluire il carico di lavoro, con quali tempistiche e lungaggini burocratiche, soprattutto tenendo conto che molte di queste strutture erano state completamente ristrutturate con ingenti fondi pubblici ex art. 20 legge n. 67/88", si chiedono gli esponenti di Idv. "Il primo dovere delle istituzioni, locali e non - concludono - dovrebbe essere quello di tutelare e garantire le fasce sociali più deboli e bisognose".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©