Politica / Regione

Commenta Stampa

Sanità: Rivellini, ora si attuano le mie soluzioni


Sanità: Rivellini, ora si attuano le mie soluzioni
01/06/2010, 17:06


NAPOLI - "In relazione al giusto rifiuto, da un punto di vista formale, del Presidente della Repubblica Napolitano sul provvedimento della impignorabilità dei beni Asl noto che oggi il sub-commissario Zuccatelli, insieme al Presidente della Regione Caldoro ed altri pensano di poter pagare gli stipendi attraverso le anticipazioni di cassa provenienti dagli accordi con la Sace-Fct. Non per spirito polemico, ma solo per ricordare ai meno attenti faccio presente che tale proposta fu lanciata da me diversi mesi fa e perfezionata con un convegno presso Federfarma alla presenza dei vertici della Sace e dello stesso dottor Zuccatelli". E' quanto dice, in una nota, l'europarlamentare del Pdl-Ppe Enzo Rivellini. "Tutto ciò perché la nuova operatività della Sace, che dal 1 gennaio 2010 può eseguire operazioni di factoring in Italia, e la prevedibile crisi relativa ai pignoramenti, già avevano destato non poche preoccupazioni tra gli addetti ai lavori e naturalmente l'impignorabilità dei beni Asl proposta era ai più chiaramente apparsa come incostituzionale. Ora bene fanno sia il dottor Zuccatelli che il Presidente Caldoro ad attivarsi per evitare il blocco degli stipendi ai dipendenti dell'Asl, ma prima che scoppi un'altra volta un'emergenza, che a quel punto diventerà difficile da gestire, mi chiedo cosa intendano fare per i dipendenti delle attività dei creditori privati del servizio sanitario che, sempre in ossequio alla Costituzione, hanno gli stessi identici diritti dei dipendenti pubblici della sanità. Si programmi, con l'intervento della Sace-Fct, il pagamento in tempi europei e commerciali dei creditori della sanità così almeno si può assicurare un minimo di certezze agli stessi e, nel contempo, si affronti definitivamente la scottante eredità che ci lascia il centrosinistra sui debiti pregressi, alcuni dei quali sono sicuramente oggetto di speculazioni", aggiunge l'europarlamentare del Pdl. "Speriamo che finalmente si ragioni in maniera programmatica ed appropriata, altrimenti il Presidente Caldoro rassomiglierà, in questa vicenda, all'idraulico di una famosa pubblicità in onda sulle tv italiane che chiudeva una perdita d'acqua ma non accorgendosi di altre falle finiva quasi per annegare con tutti i buchi che improvvisamente si aprivano", conclude Rivellini.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©