Politica / Regione

Commenta Stampa

Sanità: Taglialatela, da Bassolino tassa di successione


Sanità: Taglialatela, da Bassolino tassa di successione
13/05/2010, 14:05


NAPOLI - "Quanto emerge dal Consiglio dei Ministri di oggi, con l'indicazione alle Regioni in deficit sanitario, a cominciare dalla Campania, di poter prevedere un aumento delle imposte altro non è che la tassa di successione che l'ex governatore lascia in eredità ai cittadini". Lo sottolinea, in una nota, Marcello Taglialatela, coordinatore Grande Città di Napoli del Pdl e vice capogruppo alla Camera dei Deputati. "Questa è la verità che viene a galla dopo anni di gestione all'insegna di sprechi e clientel - spiega - Per questa ragione appare indispensabile per determinare un reale percorso di risanamento dei conti che non penalizzi l'assistenza sanitaria, che venga rimosso il management sanitario che in questi anni insieme a Bassolino ed al centrosinistra è stato responsabile del fallimento. Quando parlo di management mi riferisco ovviamente a tutte le strutture, dall'assessorato alla sanità all'Arsan, dall'aziende sanitarie alle altre realtà che operano nel comparto". "Per sanare i conti della sanità in Campania occorre rivedere il Piano di rientro dal deficit, a cominciare chiaramente dal nuovo Piano ospedaliero ipotizzato proprio da quel management che ha contribuito a non centrare gli obiettivi di risanamento - conclude - Lo schema, infatti, immaginato qualche giorno fa dagli uffici dell'Arsan, dell'assessorato e del sub commissario non viene incontro alle esigenze del territorio ed in questo modo si parte col piede sbagliato. Non si può pensare alla sanità del futuro ed alla nuova rete ospedaliera senza un confronto con gli operatori del settore".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©