Politica / Parlamento

Commenta Stampa

SANITA’, TAGLIALATELA (AN-PDL): CITTADINI ED IMPRESE HANNO BISOGNO DI INTERLOCUTORI CREDIBILI


SANITA’, TAGLIALATELA (AN-PDL): CITTADINI ED IMPRESE HANNO BISOGNO DI INTERLOCUTORI CREDIBILI
24/11/2008, 15:11

Il parlamentare Marcello Taglialatela, vice Presidente del Gruppo PDL alla Camera dei Deputati e responsabile Ufficio Politiche Mezzogiorno di AN, intervenendo stamani alla protesta dei centri della sanità convenzionata che si è svolta presso l’hotel Tiberio Palace, ha rilasciato la seguente dichiarazione: «La protesta di oggi dei centri della sanità privata convenzionata  dimostra che al disagio della fasce deboli e dei malati si aggiunge quello delle strutture sanitarie accreditate.

Vi è ormai nella sanità campana un problema di credibilità delle Istituzioni ed il governo nazionale giustamente sta tenendo d’occhio il comparto non solo per i problemi dei costi ma anche individuando i responsabili dello sfascio.
Per troppo tempo in Campania i problemi della sanità sono stati rinviati nel tempo e per questo motivo credo che ormai il commissariamento sia ineludibile.
Da una attenta lettura dei verbali del tavolo di verifica del piano di rientro dal deficit sanitario emerge con chiarezza che le voci che più fanno registrare problemi sono sempre le stesse: le spese per il personale, la specialistica ambulatoriale ed il contenzioso legale tra aziende sanitarie e fornitori.  
La verità è che oggi in Regione servono interlocutori credibili e diversi da quelli attuali perchè solo così si possono chiedere sacrifici a cittadini ed operatori.
Non a caso, ho chiesto in una nota al premier Berlusconi ed ai Ministri Tremonti e Sacconi, in vista del commissariamento della sanità che di qui a pochi giorni con ogni probabilità scatterà, di indicare un tecnico di alto spessore e conoscenza per assicurare al comparto sanitario scelte in netta discontinuità rispetto al passato e determinare un cambio radicale nella gestione di un settore dove la giunta campana ha fallito tutti i suoi obiettivi.
Sono certo che il Governo nazionale saprà assumere le scelte che i cittadini campani e gli addetti alla sanità pubblica e privata si aspettano per assicurare una politica sanitaria che tagli sprechi e clientele senza penalizzare quanti intendono operare nella certezza del diritto e nel rispetto del regole».

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©