Politica / Regione

Commenta Stampa

La percentuale è destinata a crescere. Fortunatamente!

Santa Maria Capua Vetere, differenziata record: 41% in due mesi


Santa Maria Capua Vetere, differenziata record: 41% in due mesi
27/05/2010, 16:05

SANTA MARIA CAPUA VETERE. Nel primo mese dall’avvio del nuovo sistema, nel Comune di Santa Maria Capua Vetere è stato superato il 41% di raccolta differenziata, avviata dal primo aprile. Questo primo risultato deve essere considerato straordinario, se si pensa che diversi tentativi di avviare la raccolta differenziata negli anni passati sono stati vani. Fondamentale è stata la collaborazione dei cittadini, che hanno risposto in maniera molto positiva all’adozione del nuovo sistema di gestione dei rifiuti e l’organizzazione capillare del servizio di Igiene Urbana effettuato dalla Ecological Service. Il risultato premia dunque il lavoro dell’ “azienda dei giovani”, già operante nel settore dell’ecologia da oltre 10 anni, e la cui età media dei responsabili delle unità operative si aggira intorno ai 35 anni. Per il raggiungimento di tale percentuale è stata determinante la sensibilizzazione degli utenti nei primi 3 mesi di start-up e la corretta informazione fornita dagli informatori “porta a porta”, nonchè il numero verde e l’EcoSportello in Piazza San Francesco. Gli operatori addetti alla sensibilizzazione hanno fornito le attrezzature per effettuare la raccolta, e spiegato in maniera chiara ed esaustiva come effettuare la separazione dei rifiuti e gli effetti positivi che derivano da tale attività.  Importante è stato anche il controllo realizzato dalla Polizia Municipale, che attraverso un sistema di verifiche continue ha monitorato costantemente che le modalità e i tempi in cui conferire la raccolta venissero rispettate dai cittadini. Nei prossimi mesi sono previste attività di sensibilizzazione specifiche per gli utenti più giovani, che verranno condotte nelle scuole per coinvolgere gli alunni e farli promotori attivi della raccolta differenziata presso le proprie famiglie. La percentuale è dunque destinata a crescere nel corso dei prossimi mesi.

Commenta Stampa
di Francesco Fabozzi
Riproduzione riservata ©