Politica / Regione

Commenta Stampa

Il tutto possibile grazie ad una convenzione.

Sant'Anastasia: interventi gratis per la sicurezza stradale


Sant'Anastasia: interventi gratis per la sicurezza stradale
02/10/2010, 14:10

SANT'ANASTASIA (NAPOLI) - Novità sperimentale in tema di sicurezza: l’Ente avrà gratis il ripristino della sicurezza stradale compromessa dal verificarsi di un incidente, l'aspirazione di eventuali liquidi inquinanti versati sulla carreggiata ed il recupero dei detriti solidi dispersi sul manto stradale, nonché la rimozione e la demolizione veicoli in stato di abbandono.
L’idea è dell’assessore al ramo, Vito De Lucia, che ha seguito l’iter per la realizzazione fino a trovare il modo più conveniente per il comune: una convenzione con una ditta specializzata, la “Sicurezza e Ambiente S.p.A” di Roma.
E’ stato così affrontata, con una delibera approvata in Giunta, una precedente seria difficoltà, dovendo applicare correttamente il Codice della Strada, per garantire celermente condizioni di viabilità e sicurezza dell’area interessata da incidenti stradali o da altri eventi comportanti la presenza sulla piattaforma stradale di liquidi inquinanti, residui solidi non biodegradabili e altri materiali o di condizioni di pericolo per la fluidità del traffico, dell’ambiente e della salute pubblica.

“Avevamo il problema di ripristinare lo stato dei luoghi a seguito di incidenti stradali e c’erano sempre difficoltà nell’essere tempestivi ed efficaci. Lo strumento operativo che ci siamo dati – osserva il Sindaco, Carmine Esposito – è certamente una novità, che avremo modo di apprezzare nel corso della convenzione e verificare se, come crediamo, oltre a snellire il lavoro della P.M., risponde anche a principi di efficienza, efficacia e adeguatezza della nostra azione amministrativa e dei nostri obiettivi di contenimento delle spese, dato che la convenzione è a costo zero”.
Grazie alla specializzazione acquisita, la ditta “Sicurezza e Ambiente S.p.A” avrà delega dall’Ente per ottenere dalle Compagnie di assicurazione il pagamento degli interventi eseguiti, riferendosi alle polizze di Responsabilità Civile Auto (RCA), e offrirà gratis al Comune - con l’utilizzo del “…disgregatore molecolare Bioversal HC, unico prodotto disinquinante, certificato dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare – i servizi seguenti: ripristino della sicurezza della viabilità con “pulitura ed eventuale manutenzione straordinaria della piattaforma stradale”, tramite aspirazione dei liquidi inquinanti sversati (olio, carburante, liquido di raffreddamento, ecc.), recupero dei detriti solidi, non biodegradabili (vetri, pezzi di plastica, lamiera, metallo, ecc.); recupero di materiale trasportato disperso a seguito di incidente; quale servizio aggiuntivo, l’esecuzione degli interventi di rimozione, trasporto, conferimento provvisorio a un Centro di raccolta e successiva demolizione, radiazione e cancellazione dal

P.R.A. dei veicoli e/o rimorchi rinvenuti in evidente stato di abbandono su aree a uso pubblico e sulle aree private a uso pubblico.

“E’ una decisione che andava presa. Gli interventi effettuati dal Comune per il ripristino della viabilità in caso di incidenti stradali procuravano solo spese e non venivano attivate richieste di rimborso alle Compagnie di assicurazioni, perché spesso antieconomiche. Come Ente proprietario delle strade, in caso di incidenti, dobbiamo intervenire obbligatoriamente – afferma l’assessore Vito De Lucia - ed anche provvedere a liberare la rete stradale da veicoli in stato di abbandono, in modo da recuperare spazio per il parcheggio dei veicoli ed evitare l’inquinamento dell’area degradata. Con la convenzione avremo gratis il servizio di ripristino della sicurezza della circolazione, anche nel caso di non presenza dei conducenti delle auto coinvolte nell’incidente, per evitare pericoli sulla strada e responsabilità al Comune o altro Ente proprietario della strada. La “Convenzione” di servizio avrà la durata sperimentale di un anno. E sapremo se abbiamo imboccato la strada giusta per garantire al meglio l’Ente e la cittadinanza”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©