Politica / Regione

Commenta Stampa

Sant'Anastasia, legalità e sicurezza: paese sotto controllo periodico


Sant'Anastasia, legalità e sicurezza: paese sotto controllo periodico
06/06/2010, 15:06

“In seguito a ciò che è stato detto finora dall’Amministrazione sul dover assicurare legalità e vivibilità in paese, dalla collaborazione tra Polizia di Stato e Polizia Municipale è nata una programmazione di interventi e controlli su tutto il territorio. Il segnale di collaborazione destinato alla cittadinanza è stato il concentramento di P.S. e P.M. in via Primicerio, dinanzi al Comando della Polizia Municipale”. Esordisce così l’assessore alla sicurezza, Vito De Lucia, per spiegare ciò che è successo venerdì scorso dalle 7,00 alle 13,00. Molti cittadini hanno infatti notato un concentramento di 15 uomini della Polizia di Stato, di cui due equipaggi del reparto prevenzione crimine campano, e sei uomini della Polizia Municipale, agli ordini dell’Ispettore P.S. Capasso e del ten. P.M. Antonio Russo.
Il motivo? Svolgere il programmato servizio di controllo straordinario del territorio del Comune di Sant’Anastasia nelle principali arterie e svincolo della 268, attuando per varie ore 5 posti di blocco fissi in piazza Cattaneo, via Arco/Romani, Lagno Maddalena/via Arco, via Pomigliano/268, via Somma. In pratica il paese controllato nei punti principali di accesso e di maggior traffico, senza tralasciare spostamenti saltuari per “posti di controllo volanti” in zone come via Capodivilla, via Casamiranda, via A. D’Auria, via Romani. Notevole la mole di lavoro svolto e molti i risultati ottenuti: 66 persone, 41 autoveicoli e 5 motoveicoli controllati; elevate 5 contravvenzioni al Codice della Strada; 2 carte di circolazione ritirate; un veicolo posto sotto sequestro amministrativo.
“Ho atteso al Comando P.M. il concentramento e ho partecipato al primo posto di blocco a Madonna dell’Arco. Lì ho avuto modo di parlare con la gente e ho appurato che esprimevano tutti il loro favore verso l’iniziativa, sia per il lavoro svolto insieme dalla P.S. e P.M., sia perché volevano questa dimostrazione di vicinanza dello Stato al cittadino, sia per vedere il territorio controllato, tanto che qualcuno diceva “finalmente Madonna dell’Arco è più vivibile”. Anche i turisti in un pullman diretto al Santuario hanno espresso soddisfazione, lo si capiva dallo sguardo compiaciuto e dai commenti. Non sarà – afferma l’assessore Vito De Lucia - l’unica volta che vedremo tanta presenza di Forze di Polizia, ma sono programmati interventi periodici. Il mio obiettivo, che risponde alle intenzioni del Sindaco, Carmine Esposito, è dare sicurezza e legalità nel rispetto delle regole, sia da parte dei tutori dell’ordine che dei cittadini. Sono di Sant’Anastasia, ci tengo al paese e vorrei, d’accordo con il sindaco, fare una proposta per ottenere in città almeno un posto di Polizia. Non abbiamo personale sufficiente e devo elogiare sia la P.S. che i nostri vigili per la collaborazione e lo sforzo che hanno fatto. Fin dalla mia nomina ad assessore, li ho trovati pienamente disponibili. Adesso proveremo ad affiancare al personale P.M. i volontari del Nucleo di Protezione Civile, ad esempio per controllare meglio il mercato settimanale e piazza Arco nelle ore serali. E’ necessario evitare le scorribande dei motorini sulla piazza e intorno ad essa, così come è necessario, avvicinandosi il bel tempo e la stagione estiva, esercitare un severo controllo su motorini e moto per far sì che tutti indossino il casco. La piazza di Madonna dell’Arco, come le altre del paese, vanno restituite ai cittadini”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©