Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Santori: “Bene le denunce per invasione di terreni, sono il primo passo verso l’espulsione”


Santori: “Bene le denunce per invasione di terreni, sono il primo passo verso l’espulsione”
06/04/2011, 17:04

“Smettiamola di sfiorare il ridicolo e non facciamoci prendere in giro da rom che non solo occupano abusivamente terreni e spazi cittadini, ma che, una volta sgomberati, rifiutano assistenza fino a prodursi nell’estremo atto dello sberleffo e della farsa, manifestando davanti alle sedi dei municipi dai cui territori sono stati finalmente allontanati. Basta con la ricerca affannosa di sistemazioni per chi non le vuole e inventa tutte le scuse per dire ‘no’, sottraendosi ad ogni tentativo di regolarizzazione e rispetto per le leggi. Chi si accampa irregolarmente deve essere denunciato, così come è accaduto per quei rom sgomberati dai Carabinieri in via Candoni, alla Magliana, e in via Maroso, alla Montagnola”, lo dichiara in una nota il presidente della Commissione Sicurezza di Roma Capitale, Fabrizio Santori, a margine degli interventi effettuati oggi in via Papiria e a Porta Furba ad opera della Questura di Roma e della Polizia Municipale.

“Bisogna agire con determinazione, senza perdere più tempo ed energie in cerca soluzioni impossibili. L’unica vera soluzione è che gli irregolari lascino la città. Questo è quanto prevede il Piano nomadi che siamo impegnati a rispettare e la cui attuazione è una necessità cui non è più possibile sottrarsi. Ancora una volta le forze dell’ordine si sono prodigate con capacità ed efficienza, ma si tratterà solo di uno sforzo inutile se poi continueremo ad essere costretti a contemplare con il solito buonismo rom con trolley a seguito che si dileguano indisturbati per le vie della città dopo ogni sgombero”, conclude Santori.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©