Politica / Politica

Commenta Stampa

Santori: Da Ponte di Nona a Marconi, interrompere fonderie abusive


Santori: Da Ponte di Nona a Marconi, interrompere fonderie abusive
27/09/2013, 16:32

ROMA - “Occorre in ogni modo tutelare la legalità e il decoro proseguire nel contrasto a quel sistema nomadi che in più parti della città sta creando disagio, degrado e tensione sociale. In particolare, i roghi che stanno caratterizzando il quadrante del campo nomadi di Via di Salone stanno rappresentando sempre più un danno ambientale e sanitario per tutto il territorio e i residenti sono tra le prime vittime di questi episodi di inciviltà e illegalità”, così dichiara in una nota Fabrizio Santori, consigliere regionale del Lazio, che ha annunciato la sua adesione alla manifestazione indetta per domani domenica 29 settembre alle ore 10,30 in Piazza Attilio Muggia dall’Associazione Volontari per la Sicurezza (AVS) e la cittadinanza residente della Nuova Ponte di Nona.
“Già in qualità di Presidente della Commissione Sicurezza Urbana di Roma Capitale, nella scorsa consiliatura, mi occupai della diossina e di altre sostanze tossiche che venivano sprigionate nei pressi dei campi rom, in veri e propri contesti di fonderie abusive utili al raffinamento di ferro e rame. E’ una grave emergenza ambientale che si vive in diverse parti della città, da Marconi e Magliana alle rive del Tevere e dell’Aniene passando per Togliatti, Ponte di Nona ed altre zone della periferie romana”, conclude Santori.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©