Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Santori (PDL): "Monti: su notti romane serve riflessione"


Santori (PDL): 'Monti: su notti romane serve riflessione'
29/06/2011, 12:06

“L’arresto effettuato oggi dalla Polizia di Roma Capitale a pochi giorni dall’aggressione omicida avvenuta in Via dei Serpenti al Rione Monti ai danni di un giovane concittadino sottolinea l’efficienza professionale e denota la grande capacità investigativa del corpo e, allo stesso tempo, rappresenta un segnale chiaro e deciso a chi, in balia di istinti violenti, crede di poterla fare franca in questa città” – lo dichiara in una nota Fabrizio Santori, Presidente della Commissione Sicurezza di Roma Capitale, in merito alla brillante operazione che ha visto l’utilizzo di social network e di strumenti tecnologici a fini investigativi adoperati dalla polizia della città, in collaborazione con la Questura di Roma, nell’identificare i responsabili della brutale aggressione.

“Quanto avvenuto è la dimostrazione che da sempre la polizia locale è in grado di gestire situazioni delicate e complesse sotto il punto di vista delle indagini di sicurezza urbana e di fatti di sangue, anche se comunque resta opportuna una riflessione su quanto avviene durante le notti romane, nonché sulla prevenzione di questo genere di reati attraverso provvedimenti ad hoc e interventi determinati”, prosegue Santori.

“La tutela della salute dei residenti e la tranquillità dei frequentatori della devono continuare a rappresentare una priorità di questa Amministrazione, la Commissione Sicurezza Urbana di Roma Capitale ha avuto modo di presentare nelle settimane scorse proposte puntuali e mirate, suggerite dalle associazioni di quartiere e dai comitati di zona, che devono essere valutate con attenzione per evitare che il fenomeno in questione continui a non essere considerato con la giusta e grave premura. In tal senso, il ritorno dei pattuglioni nei luoghi della movida cittadina a controllo del territorio è una delle prioritarie volontà espresse dalla cittadinanza al fine di evitare altre tragedie”.

“Alla famiglia della giovane vittima va tutto il mio cordoglio e la mia più sincera vicinanza e l’auspicio che la giustizia faccia il suo corso nella maniera più rapida e severa possibile nei confronti dei responsabili di questa infame aggressione”– conclude Santori.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©