Politica / Politica

Commenta Stampa

Santori: Rifiuto sistematico dell’assistenza sociale, serve legge su rimpatri


Santori: Rifiuto sistematico dell’assistenza sociale, serve legge su rimpatri
24/09/2013, 10:47

ROMA - “Un intervento atteso da tempo dai residenti della Magliana e dalle centinaia di automobilisti che ogni giorno attraversano il Viadotto della Magliana, che però rischia di essere svilito da una mancanza di determinazione nel favorire i rimpatri di chi non ha titoli per restare in Italia. Ora occorrerà allargare l’azione di intervento anche a Viale Newton, Parrocchietta, Colle del Sole e arrivare a liberare le ciclabili che attraversano il Municipio XI da accampamenti illegali e discariche abusive”, così dichiarano in una nota Marco Campitelli, esponente de La Destra in Municipio XI, che oggi ha assistito allo sgombero del Viadotto della Magliana eseguito dalla Polizia Locale di Roma Capitale e dall’AMA, e Claudio Cocciatelli, esponente della zona Magliana.
“Il rifiuto sistematico dell’assistenza sociale da parte dei nomadi offerta da Roma Capitale deve far riflettere su come ovviare a questo atteggiamento. Oggi abbiamo trovato ratti, immondizie e condizioni igienico-sanitarie vergognose. In Italia nessuno deve vivere e far vivere bambini e donne così, se rifiutano l’assistenza bisogna rimpatriare chi non ha diritto. Non è possibile andare avanti così se proprio ora ci ritroviamo il quartiere Magliana invaso dagli stessi nomadi sgomberati, commercianti e cittadini non ne possono più”, prosegue la nota.
“L’auspicio è che la politica trovi il modo di risolvere questa annosa problematica del sistema nomadi, la gente non ne può più e la tensione è sempre più alle stelle”, concludono Campitelli e Cocciatelli.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©