Politica / Regione

Commenta Stampa

Sarno, al via i lavori per ripristino argini Scafati


Sarno, al via i lavori per ripristino argini Scafati
28/11/2011, 15:11

“Sono stati autorizzati lavori per 350mila euro per il ripristino degli argini del fiume Sarno, nel comune di Scafati, che erano stati danneggiati dall’ alluvione del 6 novembre scorso.”
Lo comunica l'assessore ai Lavori pubblici della Regione Campania Edoardo Cosenza che ha firmato il provvedimento in qualità di commissario per il dissesto idrogeologico nel territorio della provincia di Salerno.
“Si tratta – ha detto l'assessore Cosenza – di 3 interventi improcrastinabili per un importo complessivo di 350mila euro che saranno attuati dal Genio civile regionale di Salerno. Il primo, per un importo di 180mila euro, sarà realizzato a Scafati, in località Occhio di Bue e riguarda la sponda destra del Sarno; il secondo, che vale intorno ai 130mila euro, prevede la compattatura degli argini del Sarno, in particolare nel tratto a valle della confluenza con l'alveo 'Comune nocerino', in località Badia; il terzo, invece, riguarda il tratto a monte del ponte che congiunge l'abitato di Scafati con il territorio di San Marzano sul Sarno e il costo previsto è di 40mila euro. Tutti i lavori – ha concluso l'assessore Edoardo Cosenza – saranno realizzati in somma urgenza con i fondi del commissario. Gli interventi rientrano in un più ampio programma di messa in sicurezza urgente del Sarno con gli interventi già in atto in località Starza, a Nocera, e a San Marzano. Sono in fase avanzata di progettazione i lavori di svuotamento di vasca Cicalesi, che metterà in sicurezza tutti i comuni a valle.”
Soddisfazione è stata espressa dal consigliere regionale Monica Paolino: “Ringrazio l’assessore Cosenza – ha detto - per la disponibilità con la quale ha messo a punto un piano da attuare nell’immediato per interventi di somma urgenza, volto a rafforzare gli argini fluviali. L’obiettivo è quello di tamponare e ridimensionare le situazioni emergenziali, in attesa che il problema degli allagamenti venga definitivamente risolto con la pulizia delle vasche vesuviane, il completamento del dragaggio e la realizzazione della rete fognaria nel nostro comune. Interventi che chiediamo con forza al provveditore alle Opere Pubbliche Campania-Molise, oggi a capo della gestione commissariale, anche in vista del progetto del ‘Grande Sarno’, opera che metterà finalmente in sicurezza i cittadini dell’intero Bacino del Sarno, recentemente ritenuta ricevibile dalla Comunità Europea.”

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©