Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Saro: "Giù le mani dall'Inno di Mameli"


Saro: 'Giù le mani dall'Inno di Mameli'
25/09/2010, 10:09


ROMA - “Giù le mani dall’Inno di Mameli: è la nostra identità. Le strumentalizzazioni sono inutili e dannose per la formazione della coscienza nazionale”: queste le parole usate dal senatore Ferruccio Saro che ribadisce la “centralità storica dell’inno”. Secondo il senatore del Pdl “chi boicotta l’inno forse confonde il concetto di nazione con quella separazione: essere federalisti non significa affatto, o non dovrebbe significare, essere anti-nazionali e quindi anche contro l’inno scelto per riaffermare l’unità dello Stato”. Per Saro “regna un’eccessiva confusione fra federalismo, centralità dello Stato, unità nazionale e trasferimenti di competenze: non si tratta di termini in contrapposizione fra di loro, semmai si tratta di termini, e processi, che si integrano e si completano a vicenda; coloro che non intendono cantare l’inno, oppure addirittura lo rinnegano, o non hanno capito che l’Italia è una e indivisibile o non hanno capito che il federalismo non implica il disconoscimento del quadro unitario nazionale”. Nel ribadire l’intoccabilità dell’inno, e più in generale, la condizione tipica del nostro Stato, Saro critica i detrattori: “Quale esempio vogliamo dare alle future generazioni con queste uscite scorrette e provocazioni? Vorrei ricordare che ci stiamo preparando a celebrare la ricorrenza dell’unità d’Italia. E questo sarebbe il clima giusto per avvicinarsi all’appuntamento fondante la nostra identità? Semmai qualcuno vuole creare un’atmosfera per far fallire le celebrazioni”. Anche questi ragionamenti anticipati dal senatore entreranno nel dibattito che domani vedrà Saro discutere con il consulente del ministro Tremonti, Luca Antonini, in occasione della giornata finale della prima festa del Pdl del Friuli Venezia Giulia a Grado che verrà chiusa dalla telefonata in diretta del premier. Nel dibattito sul federalismo Saro enucleerà anche i benefici che deriveranno alla nostra Regione dalla riforma federale: assieme a Saro discuteranno, moderati dal direttore de Il Piccolo, Paolo Possamai, l’on. Giovanni Collino e l’assessore regionale alle Finanze, Sandra Savino. Titolo dell’incontro, che prenderà il via alle 9.45. “Federalismo fiscale e autonomia più avanzata”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©