Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Savona: elezioni provinciali senza il PdL?


Savona: elezioni provinciali senza il PdL?
18/05/2009, 13:05

A Savona ci sono seri rischi di affrontare le elezioni provinciali senza una lesta del PdL. E tutto a causa - nella migliore delle ipotesi - della superficialità e dal pressappochismo con cui sono state raccolte le firme di sostegno alla lista. Infatti nei moduli delle firme mancano gli elementi costitutivi: data e luogo di raccolta firme da parte di un Consigliere Comunale di Albenga, in provincia di Savona. La Commissione Elettorale ha annullato per questo le firme così presentate, cancellando la lista del PdL e tutti i suoi candidati. Un ricorso alla Commissione Elettorale è stato respinto; stesso esito ha avuto la richiesta di sospensiva presentata al TAR, che ha fissato l'udienza per decidere l'esistenza dei presupposti del ricorso al 28 maggio.
Il Ministro dello Sviluppo Economico, Claudio Scajola, che è di quelle parti, ha espresso il proprio disappunto, tuonando verso la Commissione Elettorale che ha "osato" cancellare la lista del PdL per quello che viene definito "un errore formale". Ma la raccolta firme è un atto formale; se si commette un errore formale, esso diventa di fatto sostanziale.
Nel frattempo anche la Procura di Savona ha avviato una indagine, per verificare se ci siano estremi di reato (falsificazione delle firme o abuso di potere da parte del Consigliere Comunale che le ha autenticate); cosa che ha aumentato l'astio di Scajola, che ha definito il tutto "fumo persecutorio". Infatti, secondo il Ministro "è impossibile pensare che si disputino a Savona elezioni senza il PdL che qui ha da solo il 40% ed è il partito più forte".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©