Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Ma senza rivelare quali sono e di che tipo

Scajola: "Abbiamo 14 offerte per Termini Imerese"


Scajola: 'Abbiamo 14 offerte per Termini Imerese'
17/02/2010, 14:02

ROMA - Il Ministro dello Sviluppo Economico Claudio Scajola ha aggiornato oggi il Senato sulla posizione di Termini Imerese. "Sono state presentate sinora 14 soluzioni progettuali di riutilizzo del sito di Termini Imerese, riguardanti diverse tipologie di attività", ha detto Scajola. "Voglio ribadire ancora un volta che il governo è determinato a garantire la vocazione industriale dell'area, privilegiando i progetti del settore automotive. Altre iniziative, nel settore terziario, multimediale, turistico, agroindustriale e logistico potranno concorrere a supportare i processi di sviluppo dell'area, integrando e non sostituendo l'utilizzo produttivo del sito. Tra gli investitori vi sono anche imprese straniere e spero che ulteriori manifestazioni di interesse possano scaturire dai contatti avviati anche nel corso delle mie recenti missioni all'estero. Per ampliare ulteriormente la gamma delle possibili soluzioni - ha continuato Scajola - stiamo poi valutando la possibilità di rivolgere un invito internazionale a tutti i soggetti potenzialmente interessati al rilancio industriale dell'area, sottolineando che sono a disposizione 450 milioni di finanziamenti statali e regionali per migliorare le infrastrutture e sostenere la ristrutturazione del polo produttivo".
Questa relazione però ha scontentato il Pd, e in particolare il senatore siciliano Costantino Garaffa, che ha accusato Scajola di mentire, scatendo la reazione verbale violenta dello stesso Scajola e del Pdl. Il Ministro ha anche assicurato che non saranno prolungati gli incentivi alle automobili, che sono scaduti il 31 dicembre scorso.
Il problema è che il Ministro Scajola al di là delle parole non offre nulla. Ha detto che ci sono 14 proposte, ma non si sa quali, a che costi, e con che riflessi sull'occupazione, che è la cosa fondamentale. Insomma, la solita nuvola di fumo.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©