Politica / Napoli

Commenta Stampa

Scampia: bufala mediatica e strumentalizzazione politica


Scampia: bufala mediatica e strumentalizzazione politica
02/02/2012, 15:02

Scampia: bufala mediatica e strumentalizzazione politica Dichiarazioni Presidente Campania in Movimento, Chiara Giordano:
“Vivo a Scampia da oltre 20 anni, e vi posso assicurare che in questi giorni sul territorio non si è verificato nulla di diverso, nulla che non accade da anni, e che tutti fanno finta di non vedere.
Del quartiere si parla sempre e solo del marcio, non considerando mai i tanti cittadini onesti, e che come me lo vivono lo amano e combattono per un riscatto sociale e civile dello stesso, non da una settimana, e del tutto inascoltati dalle Istituzioni.
Scampia necessita di interventi concreti, più controllo, opere di riqualificazione, punti di aggregazione, investimenti seri che offrano sbocchi occupazionali, solo così si potrà sottrarre manovalanza alla criminalità, non di certo con manifestazioni di solidarietà estemporanee organizzate da politici, gli stessi politici che di questo territorio non si sono mai preoccupati “fatta esclusione per nessuno”, per i soliti 15 minuti di gloria davanti alle telecamere.
In questi giorni il Sindaco di Napoli si recherà in una scuola di Scampia per l’inaugurazione di una palestra, scuola limitrofa ad un accampamento rom abusivo di circa 1000 persone che appiccano roghi tutti i giorni in tutte le ore, che non permettono l’apertura dell’ asse mediano da 17 anni, scuola dove gli stessi rom rubano acqua e luce da anni, e posta di fronte ad uno stazionamento di camion Asia, dove circa 100 mezzi trasbordano perennemente materiale indifferenziato per le strade, e infine scuola dove a pochi passi vi è una piazza di spaccio famosa in tutto il mondo.
Questo non accade in nessun comune serio, si taglierà il solito nastro nel deserto, con tanto di pubblicità, non vedendo e non risolvendo i problemi che davvero hanno ucciso questo territorio.
E’ di questo che i media dovrebbero parlare, del menefreghismo e dell’ indifferenza delle Istituzioni, non di certo di un finto coprifuoco che non c’è mai stato”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©