Politica / Napoli

Commenta Stampa

Scampia: da Renzi nessuna risposta all’invito, delusione nel quartiere


Scampia: da Renzi nessuna risposta all’invito, delusione nel quartiere
25/09/2012, 17:01

Dopo la grande festa per l’inizio dell’anno scolastico, Scampia incassa una delusione: Matteo Renzi, leader dei “Rottamatori” del Pd non ha infatti raccolto l’invito del territorio per una visita nel quartiere delle “Vele”. A chiedergli di parlare alla gente del territorio era stato qualche giorno fa il presidente dell’ottava Municipalità di Napoli, Angelo Pisani, che a sua volta aveva ripreso la volontà del “Comitato Vele di Scampia”, formato dalla parte sana dell’abitato diventato il più grande supermarket della droga in Italia e teatro della nuova e sanguinosa faida di camorra. «Credevamo che al sindaco di Firenze - spiega Pisani - interessasse parlare alla gente, soprattutto a quella delle zone più difficili del Paese, visto che le sue ambizioni sono quelle di guidare il Governo dopo naturalmente averla spuntata alle Primarie del Pd. Tuttavia - insiste il numero uno del parlamentino partenopeo - non abbiamo ricevuto alcun cenno di adesione da parte di Renzi, che a questo punto pensiamo preferisca non parlare alla piazze, bensì ad un pubblico amico all’interno di sale convegni ed hotel». Il sindaco di Firenze, infatti, è atteso domani sul Lungomare di Napoli, dove presso l’Hotel Continental ci sarà una tappa del suo tour elettorale. Ma è anche il popolo di Scampia a manifestare la propria delusione davanti all’invito non raccolto del leader dei “Rottamatori”: «Finora ci è parso uno dei pochi a parlare concretamente di cambiamento - dicono gli esponenti del comitato civico delle Vele - in tutti casi dopo le parole occorrono i fatti. Ed il nostro quartiere ha realmente bisogno di persone che possano smuovere le coscienze e dare fiducia. Il nostro obiettivo era soltanto di mostrare a Renzi il disastro di Scampia su cui ha contribuito per trent’anni il suo centrosinistra da cui il primo cittadino toscano sembra ad ogni modo volersi staccare». Intanto la piazza da cui Renzi può parlare alla gente è ancora pronta, in attesa di un colpo di coda del “Rottamatore”. «Naturalmente il pranzo o la cena per lui ed il suo staff sono assicurati», conclude Pisani.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©