Politica / Politica

Commenta Stampa

Venuti meno presupposti dell' alleanza con l'Udc

Scelta Civica, addio dell'Udc e trionfo dei montiani

Passaggio delibera dedicato alle dimissioni Monti

Scelta Civica, addio dell'Udc e trionfo dei montiani
23/10/2013, 19:06

ROMA - Nella riunione tenutasi ieri Scelta Civica ha congedato l'Udc. I numeri sono stati favorevoli ai montiani: 9 voti su 12 a favore dell'addio dell'ala dei Popolari e quindi contro l'ipotesi di un progetto neocentrista.

All'Udc  sono mancati i voti di Gregorio Gitti, che ha votato con i montiani, quello di Milena Santerini, che si e' astenuta, Andrea Olivero e Lorenzo Dellai, che non hanno partecipato al voto. Proprio da Andrea Olivero e' arrivato l'intervento piu' critico nel corso della riunione che ha in  particolar modo polemizzato contro chi vorrebbe "far passare per una operazione pro-Berlusconi" quella in corso tra Popolari di Scelta Civica e Udc.
 
"Il Comitato direttivo prende atto che sono purtroppo venuti meno i presupposti che avevano dato vita al patto di alleanza con l'Udc, in quanto suoi alti esponenti hanno manifestato da tempo e su tutti i principali media, l'intenzione di costruire un progetto politico diverso da quello di Scelta Civica", si legge nella delibera del direttivo. "Il Comitato Direttivo affida al presidente Bombassei, coadiuvato da chi riterra', il compito di incontrare i vertici dell'Udc per definire gli aspetti politici e giuridici della separazione consensuale dei gruppi parlamentari di Camera e Senato. Il Comitato direttivo auspica che questa separazione con l'Udc possa avvenire senza conflitti", prosegue il documento. Un passaggio della delibera e' dedicato alle dimissioni di Mario Monti: "Il Comitato direttivo, comprendendo le ragioni della scelta del senatore Monti e auspicando che egli possa riconsiderare la sua decisione, raccoglie il suo appello affinche' Scelta Civica ritrovi unita' di intenti intorno ad una linea politica chiara e coerente con le ragioni della nascita del partito".

 

 

Commenta Stampa
di Flavia Stefanelli
Riproduzione riservata ©