Politica / Napoli

Commenta Stampa

Sciolto consiglio provinciale di Napoli

Con decreto del Presidente della Repubblica

Sciolto consiglio provinciale di Napoli
26/03/2013, 11:54

NAPOLI -  Con decreto del Presidente della Repubblica, il Consiglio provinciale di Napoli è stato sciolto. Il decreto è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale di oggi.  Lo scioglimento decretato dal Capo dello Stato fa seguito alla richiesta del ministero dell'Interno. Nello scorso mese di ottobre, è stato avviato l'iter per dichiarare decaduto dalla carica di presidente della Provincia di Napoli, Luigi Cesaro, che optò per la candidatura alle politiche (risultando eletto alla Camera). La sua scelta non determinò, in quel momento, lo scioglimento del Consiglio provinciale e la carica di presidente toccò ad Antonio Pentangelo, assessore ai Trasporti e vice di Cesaro. Nella richiesta di scioglimento, avanzata dal ministero dell'Interno, è scritto che la decadenza del presidente "costituisce presupposto per lo scioglimento del consiglio provinciale". Da qui la richiesta accolta dal Presidente della Repubblica che ha sciolto il Consiglio.  "Apprendiamo che con decreto del Presidente della Repubblica è stato sciolto in consiglio Provinciale di Napoli, FLI aveva ragione, sia sulla decadenza di Cesaro sia sulla necessità di porre fine ad un accanimento terapeutico su una Giunta che si è trascinata inutilmente per mesi senza produrre nulla". Lo afferma, in una nota, il capogruppo FLI alla provincia di Napoli, Enrico Flauto, apprendendo dello scioglimento. 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©