Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Alle 19 inizia l'esame alla Camera dei Deputati

Scontata fiducia al Senato sulla manovra finanziaria


Scontata fiducia al Senato sulla manovra finanziaria
14/07/2011, 16:07

ROMA - Nessun patema d'animo per il voto al Senato sulla fiducia posta dal governo sulla manovra finanziaria. Con 161 sì, 135 no e 3 astenuti, la legge è passata ed ora affronta la Camera, dove dovrebbe avere un iter altrettanto veloce. Alle 19 di questa sera inizia l'esame in Commissione Bilancio e già domani potrebbe essere portata in aula. Dove l'opposizione ha annunciato che non presenterà nessun emendamento, come gruppo. E se qualche singolo dovesse avanzarne, verrà invitato al ritiro dell'emendamento. In questa maniera, la maggioranza non sarà costretta a rischiare la fiducia in un momento così delicato.
Il contenuto resta quello che già si sapeva, tagli alle pensioni medie e basse, aumento dell'età pensionabile, contributo di solidarietà assolutamente irrisorio, taglio alle scuole e agli asili. Viceversa, nessun taglio alle spese improduttive come quelle della politica, che anzi rischiano di aumentare. Noti anche i saldi della manovra: 2,1 miliardi di tagli nel 2011, che diventeranno 5,4 miliardi nel 2012, 6,5 miliardi nel 2013 e 22,6 miliardi nel 2014. A questa somma, va aggiunto il ricavato dell'aumento delle tasse che deriverà dalla delega fiscale e che dovrà apportare altri 25 miliardi, per un totale di 47 miliardi.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©