Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Bondi:"Incita a violenza". De Magistris:"Sei un servo"

Scontro Bondi-De Magistris in diretta tv


Scontro Bondi-De Magistris in diretta tv
19/03/2010, 20:03

Gli ultimi giorni di campagna elettorale sono sempre i più roventi. E così si finisce per scontrarsi a viso aperto in piena diretta televisiva.
Come accaduto questa sera tra Sandro Bondi e Luigi De Magistris nella diretta della trasmissione "Otto e mezzo" dell'emittente La7. Il faccia a faccia tra gli esponenti di IDV e PDL si è concluso con uno scontro verbale molto acceso.
Tutto è nato da una domanda della conduttrice, Lilly Gruber, che ha chiesto a Bondi se tema atti di violenza contro Silvio Berlusconi. Bondi, premettendo che non compete a lui la sicurezza del presidente del Consiglio, ha spiegato che "si sta ricreando purtroppo un clima politico molto simile a quello che condusse all'episodio del souvenir lanciato contro Berlusconi a Milano nel dicembre scorso. Questo lo si deve anche a persone irresponsabili come De Magistris che incitano alla violenza".
Immediata, su queste parole, la reazione dell'esponente dell'Idv: "Trovo vergognose queste parole del ministro Bondi che tendono a criminalizzare un'opposizione che fa solo il suo lavoro. Questo è un fatto grave". Da qui il via allo scontro verbale tra il ministro dei Beni Culturali ("Lui non ha neppure il coraggio di ripetere in televisione quello che dice ogni giorno tentando di criminalizzare il presidente del Consiglio. Si vergogni") e De Magistris ("Stia zitto, Bondi, perchè lei è un servo di Berlusconi").

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©