Politica / Politica

Commenta Stampa

Il premier: "Se non ci stanno, facciamo da soli"

Scontro tra Renzi e Forza Italia sulle riforme


Scontro tra Renzi e Forza Italia sulle riforme
07/04/2014, 17:43

ROMA - Botta e risposta nella giornata di oggi tra Renzi e Brunetta, sulle riforme. Ha cominciato il capogruppo di Forza Italia, in una intervista a Sky Tg: "La legge elettorale è ferma da tre settimane a Palazzo Madama. Noi chiediamo al premier Matteo Renzi - se vuole mantenere la parola e se vuole mantenere i patti - di approvare la riforma elettorale prima di Pasqua. (...) La cosa è molto seria. O Renzi l'approva prima del 20 aprile oppure dimostrerà di non avere i numeri al Senato, il patto salta e Renzi ne dovrà trarre le conseguenze". 

Il premier risponde a stretto giro di posta: "Non accettiamo ultimatum di nessuno, figuriamoci da Renato Brunetta. Noi facciamo le riforme, le questioni interne a Forza Italia se le risolvono loro se hanno voglia. Abbiamo rispetto, se stanno al gioco delle riforme ci stiamo. Altrimenti al Senato ce la facciamo". 

C'è stata anche la replica di Brunetta: "Ma come, Renzi, l'uomo degli ultimatum, non accetta ultimatum? Poco sportivo e soprattutto vuoto di contenuti. Lui che rottama e rulla tutto e tutti non accetta che qualcuno usi il suo stesso linguaggio? E perché mai? La realtà è per lui triste e amara: non ha la maggioranza nei gruppi parlamentari, e la riforma della legge elettorale ne è la dimostrazione. Per cui rinvia, rinvia, altro che Pasqua".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©