Politica / Regione

Commenta Stampa

Scotto (SEL): "Monti vuol “silenziare” anche i sindacati"


Scotto (SEL): 'Monti vuol “silenziare” anche i sindacati'
11/01/2013, 17:10

Lasciano stupiti le affermazioni di un moderato come il candidato premier Monti sul fatto che ci possa essere un sindacalismo che danneggi i lavoratori. Il suo equilibrio – afferma Scotto - gli imporrebbe una maggiore attenzione su questi temi. La realtà è che le sue dichiarazione hanno il solo scopo di avere mano libera nel continuare – in un eventuale Monti bis - a spremere e tartassare i lavoratori dipendenti, l’unica fonte sicura di tassazione diretta, e nel contempo vorrebbe “silenziare” – come ha pubblicamente ammesso - i rappresentanti sindacali. Sinistra Ecologia e Libertà è da sempre dalla parte dei lavoratori e in particolar modo in Campania dove la Giunta Regionale continua a far pagare il conto della crisi ai più deboli decidendo di non stanziare fondi per la corresponsione degli stipendi arretrati, attuando una politica di dismissione dei principali servizi pubblici e non investendo in risorse per lo sviluppo e il lavoro. Queste scelte di governo – osserva Scotto - sono la causa principale dell'aumento del divario sociale e dello stato recessivo che sta impoverendo tutti i cittadini. Per queste ragioni, e per chiedere le immediate dimissioni del Presidente Caldoro – conclude Scotto - SEL parteciperà con i lavoratori e con le categorie più deboli allo sciopero generale regionale proclamato dalla CGIL l’8 marzo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©