Politica / Regione

Commenta Stampa

Scuola, Cortese (PD): "ragazzo sordo bocciato: la scuola è di tutti"


Scuola, Cortese (PD): 'ragazzo sordo bocciato: la scuola è di tutti'
08/07/2011, 12:07

“Reputo gravissimo quanto è accaduto all’alberghiero ‘Duca di Buonvicino’, dove un ragazzo sordomuto è stato bocciato a causa della sua disabilità - afferma Angela Cortese, consigliere regionale del Pd e segretario della Commissione permanente Scuola e Cultura -. Nella scuola dell’autonomia, dove tante sono le strade aperte per la risoluzione dei problemi legati alla didattica, basta la miopia di alcuni docenti per negare le conquiste faticosamente raggiunte sul piano legislativo per l’inclusione dei diversamente abili”.

“Piuttosto che limitarsi puntualmente a giudicare i soli allievi - prosegue l’ex assessore provinciale alla Scuola -, sarebbe il caso di domandarsi cosa hanno fatto i docenti per quel ragazzo, quali obiettivi si siano posti per gestire al meglio la sua delicata condizione. ‘Bisogna dare di più a chi avuto di meno’, diceva don Milani. La scuola è di tutti, specialmente dei più deboli. Per questo – osserva la Cortese -, di fronte ad un disagio si dovrebbero mettere in moto tutte le energie e le competenze disponibili. In questo caso, invece, ci si è sbrigativamente lavati le mani, scegliendo la via più facile. Che è, poi, anche la più ingiusta”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©