Politica / Napoli

Commenta Stampa

Seduta di oggi del Consiglio comunale

Apre con commemorazione Cristina Alongi e Giuseppe La RosA

Seduta di oggi del Consiglio comunale
19/06/2013, 12:54

NAPOLI - La seduta di oggi del Consiglio comunale, riunitosi in via Verdi, è iniziata alla presenza di 32 consiglieri. Nell’ora precedente, sotto la presidenza del Vice Presidente Fulvio Frezza, il Consiglio ha svolto il question time, con interrogazioni dei consiglieri: Moretto sul mancato adeguamento degli uffici di piazza Cavour a seguito di sanzione Asl e risposta dell’assessore Fucito; Nonno sull’intervento di potatura degli alberi di via Petrarca, con risposta del vice Sindaco Sodano, e sul concerto di Bruce Springsteen in piazza Plebiscito, con risposta dell’assessore alla Cultura Daniele.

Dopo l’appello iniziale, il presidente dell’Assemblea Pasquino ha invitato ad osservare un minuto di raccoglimento in memoria di Cristina Alongi, morta il 10 giugno scorso in via Aniello Falcone per la caduta di un albero. La giovane donna è stata poi commemorata dal consigliere Moretto, che dopo aver chiesto scusa a Cristina e alla figlia, ha ricordato altre vittime di analoghi incidenti, proponendo di posizionare nei giardini Nino Taranto di via Aniello Falcone una colonna spezzata in memoria della tragica scomparsa. Il consigliere Moretto ha poi commemorato il capitano Giuseppe La Rosa, morto a 31 anni in Afghanistan, ricordandolo con le parole dedicategli dai suoi colleghi, come un vero eroe, sacrificatosi per la pace e per amore della Patria, al quale l’Aula di Montecitorio, ha detto Moretto, ha dato l’ultimo schiaffo, semivuota durante l’informativa del Governo sulla vicenda.

Il Presidente Pasquino ha poi comunicato al Consiglio la nomina del consigliere Marco Russo a Presidente del gruppo consiliare di Italia dei Valori e dei consiglieri Beatrice e Schiano all’incarico di vice capigruppo.

Sono seguiti gli interventi dei consiglieri ai sensi dell’art. 37 del Regolamento (questioni urgenti).

Il consigliere Attanasio ha ricordato la volontà della famiglia di Cristina Alongi di svolgere i funerali in forma privata, invitando a non speculare sull’assenza della politica, soffermandosi poi sull’esiguità della forza lavoro dei giardinieri comunali e sulla necessità di progettare il miglioramento della cura del verde e di monitoraggio della situazioni di pericolo, evitando psicosi, e ricordando gli interventi in merito già effettuati e rivolti alle Municipalità;la consigliera Marino ha invitato ad una maggiore sensibilizzazione sul tema della violenza alle donne, sollecitando un approccio che non confini la questione in un’ottica solo penale, ma lo consideri nella sua dimensione politica e culturale; il consigliere Fellico, con la richiesta di accelerare i procedimenti per le riparazioni dei vagoni della metropolitana per la quale mesi fa fu annunciato un finanziamento ad hoc e per riproporre il problema della commissione per l’esame delle domande per il bando assegnazione alloggi; il Vice Presidente Frezza ha fatto presente l’allarme dei residenti per le condizioni del parco Buglione e segnalato l’urgenza di svuotare la vasca di accumulo delle acque a valle del ponte di Bellaria per evitare pericoli di allagamento nel prossimo autunno; il consigliere Gennaro Esposito sulla questione delle Case Famiglia e sull’assoluta necessità di rispettare il criterio della neutralità nei pagamenti, da effettuare secondo il criterio cronologico basato sulla data di ingresso delle fatture e non su quello di lavorazione da parte degli uffici; il consigliere Santoro sullo stato di allarme esistente in città per il pericolo legato allo stato del verde, invitando a dare una corretta informazione ai cittadini per evitare inutili allarmismi e ricevere segnalazioni in modo corretto, e mettendo le Municipalità in condizioni di monitorare direttamente il patrimonio arboreo presente sui propri territori; il consigliere Antonio Borriello per chiedere uno sforzo a favore del servizio garantito per i minori disagiati dalle Case Famiglia garantendo l’aumento della quota prevista per i pagamenti dei crediti vantati utilizzando i fondi del decreto 174/12 e del bilancio ordinario; Moretto, rivendicando la cultura di governo dell’opposizione, ha invitato la maggioranza ad un maggiore senso di responsabilità e coerenza con riferimento particolare alle questioni delle retribuzioni del personale, dell’applicazione del decreto 174/12, del funzionamento del Consiglio e delle Commissioni consiliari; Rinaldi, sulla vicenda delle Case Famiglia, ha chiesto l’aumento delle risorse a favore di queste realtà, da conseguire anche con la diminuzione in minima percentuale di quelle destinate ad altri servizi indispensabili, e sollecitato l’apertura di una vertenza nazionale sull’eccezionalità della situazione di queste strutture.

Il Sindaco ha chiesto di intervenire sulla questione delle Case Famiglia ricordando l’atto politico già compiuto destinando una significativa quota al pagamento dei crediti delle Case Famiglie e delle politiche sociali, misura ancora insufficiente tanto che il Comune aumenterà le risorse ricorrendo al bilancio comunale, e in particolare all’incasso dall’IMU. Il Sindaco ha concluso ricordando che la questione è molto delicata, che attiene alla relazione tra direttiva politica e sfera dell’attività amministrativa degli uffici. Nell’immediato, dopo aver rafforzato gli uffici della ragioneria e del welfare ha comunicato che l’amministrazione ha l’obiettivo che si facciano presto e bene, nel rispetto della legalità, tutte le procedure dei controlli formali, evitando rallentamenti ingiustificati e verificando se ci sono stati ingiustificati ritardi nella fase precedente. Per il futuro, il Sindaco ha detto che sarà rivisto tutto il sistema del welfare (tariffe, servizi, qualità) ed ha concluso manifestando solidarietà agli operatori sociali.

Sempre per articolo 37, sono quindi intervenuti: il Presidente della Commissione Bilancio, Capasso, che ha riferito dell’elezione a capogruppo di Marco Russo, augurandogli buon lavoro, ed ha assicurato il sostegno al Sindaco e la piena condivisione sui contenuti e sul rilancio dell’azione amministrativa; la consigliera Caiazzo è intervenuta sulla necessità di integrare e ottimizzare le strutture per il presidio e il controllo della violenza contro le donne.

Terminati gli interventi su argomenti urgenti, il Consiglio ha iniziato il dibattito sulla verifica degli indirizzi programmatici di mandato.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©