Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Senato: iniziano le votazioni in Commissione Sanità sul testamento biologico


Senato: iniziano le votazioni in Commissione Sanità sul testamento biologico
05/03/2009, 12:03

Sono iniziate, in Commissione Sanità, le votazioni sugli emendamenti presentati ieri alle modifiche apportate dalla maggioranza. Modifiche di nessun conto, dal punto di vista sostanziale della legge, come spiega Daniela Poretti, segretario della Commissione Sanità, eletta nelle liste del PD: "Gli emendamenti del relatore Calabrò lasciano intatto il concetto che stabilisce sostanzialmente l'indisponibilità della vita per la persona, ma non per lo Stato e il medico. Quindi o la medicina ha la bacchetta magica per curare e salvare tutti, o si nasconde il fatto che si vogliono introdurre trattamenti sanitaria obbligatori per chi si trova in fine vita e non può esprimere la propria volontà. Stravolgendo completamente quelle che erano le finalità del testamento biologico". Sulla stessa linea, l'Italia dei Valori: "Ormai è evidente: il centrodestra vuole lo scontro ideologico sul testamento biologico - afferma il presidente del Gruppo Idv al Senato, Felice Belisario - perchè i nuovi emendamenti Calabrò sono peggiorativi rispetto al già brutto testo all'esame in Commissione e sembra che la destra non voglia proprio alcun margine di intesa".
Nel frattempo, il leader della Lega Nord Umberto Bossi cerca di fare da paciere, consigliando di ragionare per trovare un accordo più ampio.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©