Politica / Politica

Commenta Stampa

Alla Mussolini il sostegno di Ciro Falanga

Senato, teatrino in aula: Mussolini scimmiotta Esposito


Senato, teatrino in aula: Mussolini scimmiotta Esposito
07/08/2013, 21:31

"Si tratta di un intervento che non riguarda l'ordine dei lavoratori e poi perché non esattamente in italiano, che è la lingua che si parla in quest'Aula". Così la presidente di turno, Linda Lanzillotta, ferma Alessandra Mussolini nel corso del suo intervento in aula al Senato. L’esponente del Pdl è stata bloccata dalla presidente perché si è lasciata andare ad un’imitazione del giudice Esposito, al centro delle polemiche per un’intervista rilasciata al quotidiano Il Mattino di Napoli.
"O' sacc' o nun 'ossacc'...Tu si' o titolare, come faje?", ha detto la Mussolini, scimmiottando così il giudice di Cassazione. Ad Alessandra Mussolini è subito arrivato il sostegno del senatore campano del Pdl, Ciro Falanga: "Presidente, ha detto il senatore a Lanzillotta, se lei censura il napoletano io ritengo che non presiede correttamente l'Aula". A smorzare i toni è arrivato Roberto Calderoli: "Se vuole parlare in napoletano, almeno traduca in bergamasco".

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©