Politica / Salerno

Commenta Stampa

Il parlamentare: “Sospetti di condizionamento della gara”

Servizio 118 a Salerno, Taglialatela interroga il Governo


.

Servizio 118 a Salerno, Taglialatela interroga il Governo
30/11/2017, 13:29

SALERNO - Interrogazione a risposta scritta indirizzata al ministro della Salute ed al Ministro dell’Interno. Primo firmatario: il deputato di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale, Marcello Taglialatela.

Oggetto: una gara bandita dall’Asl di Salerno per l’assegnazione dei servizi per il numero di emergenza unica 118.

Gara i cui risultati, stando a quanto riportato dai locali organi di informazione, sarebbe stata condizionata.

In particolare, gli organi di stampa hanno riportato la notizia che tale condizionamento sarebbe stato posto in essere attraverso la società “Croce Amica srl”, attiva nel settore del trasporto socio-sanitario con sede a Messina, presieduta da Antonio Calderone, il quale avrebbe costruito una vera e propria rete di associazioni satelliti i cui responsabili, sempre secondo gli organi di stampa, farebbero riferimento alla famiglia dello stesso Calderone.

Sempre attraverso gli organi di informazione, si apprende che nella sede dell’Asl di Salerno, al momento dell’apertura delle offerte, sarebbe stata notata la presenza di persone facenti capo a società colpite da interdizione sulla base della normativa antimafia, sospettate di essere affiliate al clan camorristico dei Casalesi.

Tutto ciò premesso, l’onorevole Taglialatela chiede di sapere quali iniziative il Governo intenda porre in essere per garantire che, nell’ambito delle procedure per assegnazione dei servizi per il numero di emergenza unica 118, siano rispettati tutti i criteri di legalità e trasparenza.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©