Politica / Regione

Commenta Stampa

L’Udc partecipa, Moxedano recrimina

Sfiducia alla Iervolino, in aula il 14 gennaio


Sfiducia alla Iervolino, in aula il 14 gennaio
08/01/2010, 21:01

NAPOLI – Il presidente del Consiglio comunale di Napoli, Leonardo Impegno, ha fissato per il 14 gennaio prossimo alle 11 la seduta consiliare per discutere della mozione di sfiducia nei confronti del sindaco di Napoli, Rosa Russo Iervolino, ai sensi dell’art. 52 del D.lgs 267/2000 presentata lo scorso 21 dicembre 2009. Il tutto potrebbe però risolversi in una bolla di sapone: malgrado la mozione sia stata firmata da tutti i 24 consiglieri dell’opposizione (Pdl, Udc, Udeur e Nuovo Psi), infatti, non è stato raggiunto il numero necessario perché sia approvata, ovvero 31. A meno che qualche consigliere di maggioranza non decida di cambiare idea e di accodarsi alla protesta, quindi, il sindaco potrà restare salda sulla sua poltrona.
Moxedano, intervistato dall’agenzia Velino, spiega perché ha ritirato la propria firma e punta il dito contro l’Udc. Ancora dolorante per le bastonate di Di Pietro, che gli aveva praticamente ordinato di tirarsene fuori, il consigliere dell’Idv afferma di essersi “attenuto alla decisioni del partito per evitare strumentalizzazioni da parte dell’opposizione”. Ovvero conferma che, anche se in cuor suo appoggia la mozione di sfiducia al sindaco, una tirata d’orecchie arrivata dall’alto gli ha fatto capire che non è il caso di fare il gioco dell’opposizione anche se questo significa sorvolare sui risultati (non certo lusinghieri) del Comune. Moxedano si era accodato alla richiesta del centrodestra, mandando su tutte le furie il leader di Italia dei Valori, che aveva visto nella sua scelta un modo, seppur indiretto, di favorire gli avversari politici. Il consigliere, dopo il ‘consiglio’ di Di Pietro, si scaglia però contro l’Udc: il partito di Casini, sottolinea, in alcune regioni si sta alleando col Pd, mentre in Campania partecipa alla mozione di sfiducia: “Come si giudica un atteggiamento del genere?”.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©