Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Ormai solo la Lega ha dichiarato fedeltà al governo

Si stringe la morsa sul governo Berlusconi, in attesa della fiducia


Si stringe la morsa sul governo Berlusconi, in attesa della fiducia
30/11/2010, 09:11

ROMA - Si avvicina il 14 dicembre - data in cui si voterà la mozione di sfiducia al governo Berlusconi - in una situazione di attesa e di stasi. Da una parte l'attività del Parlamento è ridotta al minimo: oggi verrà approvata la riforma Gelmini alla Camera (nonostante le contestazioni, la maggioranza non intende fermarsi), poi verso il 10 dicembre il Senato dovrebbe approvare la legge di stabilità. Per il resto non ci sono altre leggi in discussione, al momento. Ma rimane l'ambiguità di Fli; anche ieri Gianfranco Fini ha commentato duramente l'attività del premier: "La situazione può solo peggiorare: stiamo a sentire cos'altro ha da dire Berlusconi da qui al 14, ma ad oggi la sfiducia è confermata". Però poi il partito ha annunciato voto favorevole sia a questa riforma Gelmini, che piace solo ai baroni delle università, che alla legge di stabilità.
Intanto, stando alle dichiarazioni fatte alla stampa, la mozione di sfiducia dovrebbe essere votata da tutti i grandi partiti, esclusi ovviamente Pdl e Lega Nord. Una cosa che provoca tensione tra i berlusconiani, tanto che il Presidente del Consiglio ieri se l'è presa con Wikileaks, "reo" di aver pubblicato documenti che lo screditano, ma di non aver pubblicato niente a proposito del governo Prodi: "Sugli altri paesi è stato pubblicato materiale ben più grave. Ma mi chiedo: come mai sull'Italia è uscito solo il gossip dell'ultimo anno? Nulla su Prodi? Qualunque cosa si inventeranno ancora per screditarmi, non mi fermeranno, è solo spazzatura". Una cosa che viene collegata all'intervista che Sky ha fatto a Nadia Macrì, una escort che ha raccontato delle sue partecipazioni ai festini a casa del premier. E soprattutto viene visto nella maggioranza come un altro indizio di un complotto contro Berlusconi, legato anche al "tradimento" di Fini.
Insomma, come sempre si ripropone il solito copione: Berlusconi è talmente perfetto che tutto il mondo lo invidia e organizza complotti contro di lui. CHi ci vuole credere....

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©