Politica / Napoli

Commenta Stampa

Sicignano (Fli): “preoccupati da proposta De Magistris su quartiere a luci rosse"


Sicignano (Fli): “preoccupati da proposta De Magistris su quartiere a luci rosse'
29/08/2012, 11:13

“a Napoli quartieri a luci rosse già esistono: aprire un quartiere a luci rosse a Napoli è come legalizzare la cocaina in Colombia”

NAPOLI 28 agosto 2012 «I quartieri a luci rosse a Napoli già esistono da tempo e sono purtroppo quelli in cui sono soliti prostituirsi donne immigrate e non, sole ed in povertà , oltre che vittime di un degrado umanitario e sociale. Basta fare un giro per piazza Garibaldi in tarda serata, lo spettacolo che si presenta avanti è osceno. E’ ora che qualcuno intervenga sul serio» è quanto sostiene Antonio Sicignano, responsabile dipartimento “legalità, sicurezza e lotta alla camorra” afferente al coordinamento regionale di Fli della Campania.

«Ebbene, questi quartieri, in cui la legalità è un miraggio irraggiungibile, che a causa della crisi economica sono cresciuti esponenzialmente, vanno combattuti e vietati, perché a Napoli la prostituzione, come tanti altri fenomeni delinquenziali, vive sotto il controllo della camorra e rappresenta un problema reale, non una risorsa da tutelare».

«Per questo motivo, come Dipartimento “legalità, sicurezza e lotta alla camorra” afferente al coordinamento Fli della Campania, siamo preoccupati dalla proposta del sindaco De Magistris sul quartiere a luci rosse. Non voglio esagerare, ma ho l’impressione che aprire un quartiere a luci rosse a Napoli, soprattutto in certi quartieri, è come legalizzare la cocaina in Colombia!»

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©