Politica / Politica

Commenta Stampa

Si risparmierebbero 12 milioni all'anno

Sicilia: Crocetta promette l'eliminazione delle Province


Sicilia: Crocetta promette l'eliminazione delle Province
04/03/2013, 10:31

PALERMO - Il governatore della Sicilia Rosario Crocetta ha annunciato per questa sera una riunione della giunta per discutere dell'abolizione delle Province. Un annuncio a sorpresa, tanto che persino l'Udc - alleati elettoralmente - sono rimasti spiazzati. 
Naturalmente c'è subito chi ha visto in questa scelta un tentativo di captatio benevolentiae verso  il Movimento 5 Stelle, ma in realtà è un punto che sta nei programmi di molti partiti. 
In Sicilia poi la Province sono molto più costose che nel resto d'Italia, circa 700 milioni annui in totale. La maggior parte dei costi sono addebitabili agli stipendi: il presidente della Provincia di Palermo, per esempio, incassa un mensile di 8.459 euro, il vice 6.334 mentre gli assessori prendono 5.948 euro e i consiglieri poco più di 2.500 euro.
Se si dovesse realizzare i risparmi sarebbero concreti, quindi. Anche se il Movimento 5 Stelle propone di sostituire le Province con "liberi consorzi" tra comuni che - a loro dire - non costerebbero al cittadino. 
Contrari ovviamente gli attuali presidenti delle Province, ma anche il segretario del Pdl Angelino Alfano, che ha replicato proponendo l'anticipo delle elezioni amministrative da giugno all'inizio di maggio.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©