Politica / Politica

Commenta Stampa

Il consigliere Nicola Pirozzi (PD): "Troppi infortuni"

Sicurezza, 10 anni della Legge 81/08: "Quali prospettive future?“


Sicurezza, 10 anni della Legge 81/08: 'Quali prospettive future?“
11/09/2018, 12:49

Il giorno 14 Settembre 2018 si terrà presso la sede della Città Metropolitana di Napoli, un convegno con un tema di fondamentale importanza: i 10 anni dall’approvazione dell’articolo 30 del D.lsg.81/08 in materia di sicurezza sul lavoro. Evento patrocinato dalla Città Metropolitana, dall’Unione Industriali di Napoli e dal Sole 24 Ore.
La Securlav S.p.a., società attiva da anni nella gestione delle più complesse situazioni riguardanti la gestione della sicurezza, ha inteso proporre insieme con il consigliere delegato alla Sicurezza, dott. Nicola Pirozzi un convegno per fare il punto della situazione con i più importanti esperti del settore al fine di chiarire le criticità che gli operatori riscontrano ancora oggi.
Un tema molto sentito che coinvolgerà infatti l’Ordine Degli Ingegneri e l’Associazione Italiana Giovani Avvocati  per discutere sia gli aspetti tecnici che normativi che ancora oggi impediscono all’attuale legge di maturare a pieno tutto il potenziale in termini di prevenzione e di cali del rischio che invece possiede. A Tal proposito sarà importante la presenza di un ente di certificazione - la Gcerti - che grazie alla maturata esperienza nei rapporti con imprese certificate in qualità potrà aggiungere ulteriori spunti di riflessione su un argomento che riguarda tutto il mondo dell’impresa ma anche il mondo degli enti pubblici. Non sfugga infatti che la sicurezza è uno dei pochi aspetti che unisce sotto gli stessi obblighi il settore pubblico così come quello privato. Dopo anni di calo costante, gli ultimi hanno segnato una nuova impennata delle morti sul lavoro, spesso dovute ad incuria e mancanza del rispetto delle normative vigenti. Per questa ragione questo convegno non ha solo valenza tecnica ma riguarderà in generale l’incontro tra pubblico e privato e le modalità con le quali si potrebbe e dovrebbe rimettere mano agli aspetti più critici della normativa.
Il tema resta quindi di grande importanza e come sottolinea il consigliere delegato: «si tratta di un’opportunità unica per unire pubblico e privato in una discussione franca e costruttiva, perché in qualità di consigliere delegato credo che molto si possa fare per assicurare un più pressante rispetto delle norme, sia che si tratti di privati sia che si tratti di aziende pubbliche o enti. Dimentichiamo infatti - aggiunge il consigliere - che le scuole e ve lo dico io che sono anche un professore, sono tenute anch’esse per obbligo a garantire le norme sulla sicurezza, così come le aziende partecipate, gli enti. Sono tanti gli infortuni che anche nel pubblico avvengono e sono quelli che ancora di più lasciano senza parole. Per questo sto avviando un serio percorso nell’ente Città Metropolitana di Napoli e in tutti gli enti che ricadono sotto la nostra competenza, affinché il tema non venga più trascurato nelle pieghe della burocrazia. Bisogno garantire il rispetto delle norme, ascoltando le imprese, i loro suggerimenti e i loro consigli. Non bisogna aver paura di confrontarsi con chi costantemente si occupa di questo e lo fa garantendo per i propri clienti che tutto venga fatto rispettando le leggi dello stato in materia. Per questo - conclude Nicola Pirozzi - ho accettato di buon grado questo invito della Securlav e l’ho quindi promosso. Ringrazio il direttore Generale Cozzolino che interverrà, sperando che anche il sindaco de Magistris possa trovare il tempo per raccontarci la sua esperienza sull’argomento. Ringrazio inoltre l’Ordine Degli Ingegneri, l’Ente di Certificazione, l’Associazione Italiana Giovani Avvocati  e infine l’Unione Industriali che ha concesso il patrocinio morale per un un momento di riflessione che sono certo produrrà interesse in tutti i partecipanti».

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©