Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Riunione del Comitato nazionale sull’ordine pubblico

Sicurezza, il piano del Viminale: “Agire con il dialogo”

"Ad aumentare il disordine è la crisi. Attenzione alta"

Sicurezza, il piano del Viminale: “Agire con il dialogo”
13/09/2012, 18:26

ROMA - In tempi di crisi economica c’è un aspetto che spaventa particolarmente: è quello della sicurezza, sotto l’aspetto dell’ordine pubblico. Ne è più che convinto il Comitato Nazionale dell’Ordine e della Sicurezza Pubblica, che al Viminale ha svolto un’ampia e approfondita analisi sullo stato della sicurezza pubblica nel Paese, soprattutto in relazione alle molteplici criticità legate all’attuale situazione economica. Al riguardo, il Comitato, presieduto dal ministro dell’Interno Annamaria Cancellieri, ha dato una indicazione ben precisa: occorre “tenere alto il livello di attenzione”, attraverso una strategia che si fondi anche “sul dialogo con tutte le parti interessate”.

L’incontro al Viminale, a cui hanno partecipato anche il sottosegretario di Stato Carlo De Stefano, i vertici nazionali delle Forze di polizia e delle Agenzie informazioni e sicurezza, interna ed esterna, e il Capo di Stato Maggiore della Difesa, fa seguito agli ultimi scontri  verificatisi a Roma con gli operai dell’Alcoa. Ma tra i temi all’ordine del giorno affrontanti dal Comitato vi è anche la criminalità organizzata in alcune particolari realtà territoriali, come quella partenopea, e la situazione della sicurezza anche sotto il profilo internazionale, a seguito del grave attentato terroristico verificatosi ieri a Bengasi, in Libia.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©