Politica / Politica

Commenta Stampa

Sicurezza sul Lavoro, Amendola (PD): "strage silenziosa"


Sicurezza sul Lavoro, Amendola (PD): 'strage silenziosa'
05/03/2012, 12:03

NAPOLI 4 MARZO - "Una strage quotidiana e silenziosa. A dirlo sono le cifre impietose sulle morti bianche che ci ricordano quanto ancora c’e’ da fare" a dichiaralo e’ Enzo Amendola, segretario regionale del Pd Campania, in occasione del 5 marzo, giornata della sicurezza sul lavoro.

"Dall’inizio dell’anno - secondo i dati - sono state 79 le persone in Italia che hanno perso la vita mentre svolgevano il proprio lavoro. I numeri ci dicono che ci sono miglioramenti e qualche passo in avanti e’ stato fatto, anche grazie ai controlli che le forze dell’ordine stanno mettendo in campo", aggiunge Amendola.

"Ma non basta, soprattutto nel Mezzogiorno dove ad aggravare la situazione c’e’ il lavoro nero. Chi e’ costretto a subire condizioni precarie e nessuna tutela, chi e’ sfruttato come manodopera illegale. Loro - soprattutto giovani, donne e immigrati - sono i nuovi deboli che di fronte alla crisi economica e alla mancanza di occupazione non sono neanche liberi di denunciare infortuni o condizioni precarie", spiega Amendola.

"Il Pd crede che non ci possano essere corse al ribasso. Il senatore Enzo De Luca - capogruppo democrat nella Commissione di inchiesta del Senato su infortuni e morti bianche - ha presentato un disegno di legge per introdurre nuove norme per la limitazione del ricorso ai ribassi elevati nelle gare pubbliche. La proposta - aggiunge Amendola - interviene, tra l’altro, sul fronte della riduzione dei massimi ribassi d'asta, canale privilegiato delle mafie per infiltrarsi negli appalti pubblici per poi lucrare, risparmiando sui costi della sicurezza, sulla pelle dei lavoratori", conclude Amendola. =

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©