Politica / Napoli

Commenta Stampa

Sindaco de Magistris: Arrivati altri 296 milioni di euro


Sindaco de Magistris: Arrivati altri 296 milioni di euro
07/11/2013, 15:13

NAPOLI - Si concretizza decreto 35 frutto anche battaglia nostra amministrazione: "Si concretizza quanto stabilito dal decreto 35 anche per ciò che riguarda la seconda tranche del trasferimento di risorse a seguito dell'adesione, da parte dell'amministrazione, allo stesso decreto. Sono infatti arrivati nelle casse del Comune di Napoli gli ulteriori 296 milioni di euro. Risorse attraverso le quali, nei prossimi trenta giorni, saranno pagati i fornitori, puntualmente secondo quanto previsto dalla stessa norma e così come già avvenuto con la prima tranche. Il corposo programma di pagamento che sarà messo in campo nei prossimi giorni consentirà di ridurre il cronologico di ulteriori 24 mesi circa. Va ricordato che già prima tranche (296 milioni di euro) ha consentito di ridurre in maniera significativa il cronologico di pagamento, il cui ritardo era attestato a 54 mesi. Con il completamento della seconda tranche, il Comune scenderà ad un ritardo di pagamento di circa 18 mesi, riducendo per tanto i tempi di ben 3 anni. Si attende ora il completamento della istruttoria relativa al piano di riequilibrio finanziario, che ha già avuto il via libera dalla sotto-commissione del ministero degli interni, per introitare gli ulteriori 180 milioni di euro circa previsti dal decreto 174, i quali consentiranno al comune di arrivare a tempi di pagamento che potremmo definire europei. Si tratta di importanti azioni di risanamento finanziario frutto della battaglia politica condotta, anche a livello nazionale, da questa amministrazione. Azioni importanti che contribuiscono a ridare credibilità all'ente ma -anche e soprattutto- a garantire ossigeno finanziario alle imprese, alle cooperative e a tutte quelle realtà che vantano crediti verso un Comune che, va ricordato, abbiamo ereditato in condizioni finanziarie drammatiche". Lo rende noto in un comunicato il sindaco di Napoli Luigi de Magistris.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©