Politica / Politica

Commenta Stampa

Sistri, Manfredi (PD): Governo garantirà collaudo e semplificazioni per le imprese


Sistri, Manfredi (PD): Governo garantirà collaudo e semplificazioni per le imprese
17/09/2013, 15:00

ROMA - “Il Sistri entrerà in funzione solo dopo un accurato collaudo, e con la possibilità di proroghe e semplificazioni per le imprese che dovranno utilizzarlo”. Ad affermarlo è il deputato del Pd Massimiliano Manfredi, firmatario con il presidente di Commissione Ambiente Ermete Realacci di un’interrogazione su tempi e modi di attivazione del Sistema di tracciabilità dei rifiuti. “Il Ministero dell’Ambiente, dopo nostra sollecitazione – continua – ha fornito in risposta una serie di garanzie a favore degli utenti del sistema. In primis il Governo fisserà i termini per il collaudo, fino ad oggi non ancora effettuato. In seconda analisi, è stata rappresentata la massima disponibilità a ridurre la platea soggettiva, dilazionare i tempi e abbuonare le eventuali violazioni incolpevoli.
“In particolare, il Ministero ha ricordato che, pur permanendo due scaglioni temporali per l’avvio del Sistri (1 ottobre per le imprese che trasportano o trattano rifiuti pericolosi, 3 marzo 2014 per i produttori di rifiuti pericolosi e per gli Enti e le imprese di trasporto di rifiuti urbani della Campania), ad oggi vige l’ipotesi di un differimento di sei mesi rispetto a marzo 2014 nel caso si proceda ad alcune semplificazioni del sistema, concernenti la possibile eliminazione degli strumenti tecnologici (chiavetta Usb e Black box) più volte contestati dalle aziende dopo la prima sperimentazione. In tal modo – chiude Manfredi – si perseguirà il doppio obiettivo di rispondere alle esigenze di controllo sul movimento dei rifiuti e di venire incontro alle necessità di migliaia di piccole e medie imprese che vogliono essere messe in condizione di trasmettere le informazioni richieste senza subire un aggravio in termini di costi e di difficoltà di utilizzo del Sistema”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©