Politica / Regione

Commenta Stampa

Giovani Sel: "Faremo battaglia per salvare la periferia"

Sito di stoccaggio a Monterusciello: monta la polemica

Il Comune avrebbe già chiesto pareri per la realizzazione

Sito di stoccaggio a Monterusciello: monta la polemica
13/06/2011, 10:06

POZZUOLI (NA) - L'indiscrezione di un sito di stoccaggio a Monterusciello, in via De Curtis, diventa ogni giorno più insistente. Secondo fonti “autorevoli” il comune di Pozzuoli avrebbe già chiesto all'Arpac e all'Asl dei pareri sulla fattibilità per la realizzazione del sito. Oltre 3000 tonnellate di rifiuti indifferenziati, provenienti da tutta la città di Pozzuoli, infatti, dovrebbero essere conferiti (non si conosce ancora con quale modalità) nel mega quartiere popolare di Monterusciello. Intanto il gruppo giovani di Sinistra Ecologia e Libertà di Pozzuoli annuncia una forte battaglia e critica questa scelta scellerata. «Alla faccia della riqualificazione delle periferie – afferma Riccardo Volpe, portavoce del movimento giovanile. Monterusciello va riqualificata da capo a piedi, non mortificata in questo modo. Ci sono oltre 4000 alloggi popolari che sono in condizioni fatiscenti, strutture pubbliche abbandonate da decenni e mai valorizzate, un quartiere praticamente dormitorio dove l'unica cosa positiva è il palazzetto dello sport, che qualche anno fa ospitò i campionati mondiali di taekwondo, e proprio lì, a 50 metri dall'unico attrattore del quartiere vogliono farci una discarica. Non è né in cielo né in terra! Monterusciello è stata mortificata, per troppi anni da troppe amministrazioni e solo il pensare un sito di stoccaggio proprio lì vuol dire prendere per i fondelli gli oltre 30mila cittadini che ci abitano. L'emergenza rifiuti si risolve con un programmazione e con un piano ben preciso di differenziata, riciclo e comppostaggio. Non si può pensare ancora di trovare “buchi” da riempire. Chiediamo – continua Volpe – al nuovo sindaco innanzitutto cosa ne pensa di questa cosa. Chiediamo alla politica e a tutte le forze sociali oneste di questa città di unirsi in un'unica battaglia continua: la riqualificazione del quartiere, che sicuramente non parte dalla realizzazione del sito di stoccaggio. Il movimento giovanile di SEL Pozzuoli – conclude Volpe – è pronto a scendere materialmente per strada e opporsi all'ennesimo schiaffo dato a Monterusciello. La strada da intraprendere per il quartiere va nella direzione opposta a quella che stanno prefigurando».

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©