Politica / Napoli

Commenta Stampa

Sodano individua impianto rifiuti a Scampia, l'ira di Pisani


Sodano individua impianto rifiuti a Scampia, l'ira di Pisani
18/08/2013, 15:32

In merito all'intervista e fantasie rese al quotidiano il mattino dal vice sindaco di Napoli Tommaso Sodano dopo il bluff della raccolta differenziata sull'individuazione nell'area nord di Napoli della location per la costruzione di un impianto di trattamento dei rifiuti organici, è interventuto l'avv. Angelo Pisani, presidente dell'VIII Circoscrizione e leader dei Municipi d'opposizione. "L'intervista di Sodano al Mattino è un chiaro segno di pura negligenza di un amministratore che parla senza conoscere la città e pensa di decidere in autonomia senza interpellare i cittadini. Senza fare conti con la municipalità e i cittadini questa banda arancione Annuncia che a Scampia ci sarà un impianto, di fatto illegittimo e puzzolente , di trattamento dei rifiuti organici per trentamila tonnellate all'anno di monnezza , senza garantire alcun decoro e servizi ad un quartiere discriminato e maltrattato". Poi il presidente Pisani ha continuato: È questa la rivoluzione per Scampia piu volte annunciata dal sindaco? È questa la svolta per un quartiere che da 25 anni ha impianti e strutture mai inaugurati, svincolo asse mediano chiuso e già ospita campi Rom abusivi e velenos, strade rotte, un carcere, la discarica di Chiaiano che fa parte della VIII municipalità e l'autoparco di Asia? Era proprio il caso di realizzare l'impianto a poche decine di metri dalle scuole e dalle abitazioni civili? I nostri bambini forse per sodano sono meno importanti di quelli che vivono su lungomare liberato, o a Posillipo?" Pisani ha poi sottolineato il suo disgusto per la circostanza: "Uno schifo che mi lascia basito: il comune sparla e annuncia senza alcun parere e accordo della municipalità e solo per i soli scopi demagogici e politici si ha l'ardire di decidere della vita di decine di migliaia di persone." Pisani ha poi concluso: Caro Sodano, non sei piu' venuto e non hai avuto nemmeno il coraggio di nominarla Scampia nella tua intervista dove hai indicato Napoli nord come generica ubicazione. Ma che bravo che sei, a settembre con i cittadini faremo le barricate e poi facciamo i conti, e vediamo se la popolazione sarà nuovamente clemente con te".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©