Politica / Politica

Commenta Stampa

Ma a più della metà degli italiani non piace la manovra

Sondaggi: M5S in calo, Pd e Lega stabili, situazione congelata


Sondaggi: M5S in calo, Pd e Lega stabili, situazione congelata
11/12/2018, 09:55

ROMA - I nuovi sondaggi fatti da Swg per La7 delineano una situazione non dissimile da quella degli ultimi mesi. La Lega rimane in testa, stabile intorno al 32%, mentre il Movimento 5 Stelle scende di un altro punto percentuale, arrivando al 26,6%. Una differenza tra i due partiti al governo che cresce sempre più. Il Pd, nonostante sia in piena bagarre congressuale, resta stabile al 17,5%. Forza Italia scende all'8,7% mentre Fratelli d'Italia sale al 3,7%. E poi via via a scendere gli altri. 

Ma il dato più interessante che esce dai sondaggi è il fatto che sempre meno italiani gradiscono la manovra di bilancio. Se il 26 ottobre solo il 46% degli italiani storcevano il naso, a novembre i "no" sono saliti al 48%. E adesso siamo al 53%. Segno che i tentativi di M5S e Lega di mostrare una faccia sicura e affidabile sono falliti. Ma del resto era ovvio: la gente ha votato M5S e Lega perchè hanno promesso i soldi: i primi col reddito di cittadinanza e i secondi con la flat tax. Adesso che stanno capendo che nessuno regalerà loro 780 euro al mese o nessuno azzererà loro le tasse da pagare, tutto l'entusiasmo sta andando a farsi benedire. Per cui non è difficile pensare che dopo l'approvazione della finanziaria, quando sarà più chiaro che i cittadini non avranno nulla, ci potrà essere un calo dei consensi, soprattutto per M5S. la Lega ha un'altra gamba su cui reggersi, quello dell'istigazione all'odio contro gli stranieri. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©