Politica / Politica

Commenta Stampa

La "vecchia guardia" teme di essere estromessa

Sono iniziate le tensioni all'interno di Forza Italia


Sono iniziate le tensioni all'interno di Forza Italia
21/11/2013, 10:40

ROMA - Forza Italia è stata appena fondata, ma è già piena di problemi. Infatti mercoledì sera c'è stata una riunione nella nuova sede di San Lorenzo in Lucina, con gli esponenti di maggiore anzianità nel partito. La prima questione sono le poltrone: il capogruppo al Senato Renato Schifani è rimasto con Alfano, e quindi bisogna nominare qualcuno. Ma chi? Si parla di una decisione transitoria con Paolo Romani, fedelissimo del Cavaliere di lunga data. Il tutto in attesa del 27 novembre. 
Perchè non è un mistero che tutta l'attenzione di Berlusconi è puntata su quella data, cioè quella in cui si dovrebbe votare al Senato la sua decadenza. Ogni altro argomento verrà dopo, perchè Berlusconi intende scatenare una guerra mediatica in proposito. Già si parla dell'ennesimo videomessaggio da trasmettere a reti unificate e di una manifestazione di piazza (come l'ultima, dove c'erano 300 persone? ndr) per protestare la propria innocenza e dire per l'ennesima volta di essere vittima di un complotto. Tutto il resto può aspettare, secondo Berlusconi.
Tranne la legge di stabilità, su cui Berlusconi ha già detto che non la voterà perchè piena di tasse: il solito argomento che nasconde la volontà di creare problemi al governo e di gestire la situazione solo in vista delle prossime elezioni.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©