Politica / Politica

Commenta Stampa

Berlusconi:"Gli ho anche regalato la mia villa di Lampedusa"

Spaccatura nel Pdl, Alfano non aderisce a Forza Italia

Alfano ha dalla sua parte 56 uomini

Spaccatura nel Pdl, Alfano non aderisce a Forza Italia
16/11/2013, 10:06

ROMA - “O con me e Forza Italia o contro di me e il partito”. Queste parole di Silvio Berlusconi non sono bastate a garantire al Cavaliere quel sostegno, da parte dei suoi, in cui sperava. Angelino Alfano, infatti, non ha voluto capitolare, suscitando sorpresa e sgomento nel Cavaliere. Alfano, che dalla sua ha 56 uomini (26 senatori del Pdl, 4 senatori di Gal e 26 deputati del Pdl), ha infatti affermato: “Mi trovo qui per compiere una scelta che non avrei mai pensato di compiere: non aderire a Forza Italia. Questa mia scelta nasce dal fatto che queste settimane mi hanno dato la riprova di quanto abbiano prevalso le forze più estreme all’interno del nostro movimento”.

Incredulo, Berlusconi ha commentato: “E pensare che ad Angelino ho anche regalato la mia villa di Lampedusa”. Il Cavaliere non riesce a capire come sia possibile che questi 56 uomini abbiano deciso di lasciarlo, dopo che lui, a suo dire, li ha portati in politica e gli ha insegnato tutto. “Hanno vinto i falchi che ci sono tra le colombe”. “Volevo al Senato una falange macedone unita – ha proseguito Berlusconi – e invece mi ritrovo con un terzo di traditori; ho dato i miei voti per il secondo settennato di Napolitano ed invece guarda come è finita”.

Alle parole del Cavaliere, Alfano ha tuttavia replicato: “Siamo amici del presidente Berlusconi a cui ribadiamo amicizia e sostegno. Lo sosterremo all’interno del governo, a iniziare da una giustizia più giusta e dall’abbassamento delle tasse”.

Il tutto sarà discusso oggi al Congresso nazionale che avrà luogo presso il palazzo dei Congressi, dove verrà ufficializzata la non adesione delle colombe alla nuova Forza Italia e la costituzione di nuovi gruppi autonomi alle Camere sotto il nome di “Nuovo Centrodestra”.

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©